Stampa
In: Consiglio Comunale
L’Assise si aggiornerà sullo stato di avanzamento dei lavori con cadenza trimestrale

02 17 Sindaco Domenico NisiNOCI - Si è svolto lunedì 14 febbraio un Consiglio Comunale monotematico per discutere dei progetti relativi al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Dopo la lettura ed approvazione dei verbali delle sedute del 30.11.2021, del 10.12.2021, del 15.12.2021 e del 28.12.2021, si dunque entrati nel vivo dell’argomento.

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza prevede un pacchetto di investimenti e riforme, articolato in sei missioni, e promuove un’ambiziosa agenda di riforme, che in particolare riguardano la Pubblica Amministrazione, la Giustizia, la Semplificazione e la Competitività.

Si tratta di un Piano perfettamente coerente con i sei pilastri del Next Generation EU riguardo alle quote d’investimento previste per i progetti green (37%) e digitali (20%), per cui sono stati stanziati 191,5 miliardi di euro, ripartiti in sei missioni: digitalizzazione, innovazione, competitività e cultura; rivoluzione verde e transizione ecologica; infrastrutture per una mobilità sostenibile; istruzione e ricerca; inclusione e coesione; salute.

Durante l’ultimo Consiglio Comunale del 28 dicembre erano già stati illustrati i progetti su cui l’Amministrazione stava lavorando in vista dei bandi di prossima scadenza. In quella occasione si era condivisa l’opportunità di una seduta monotematica, per ricostruire il filo conduttore di tutti gli interventi che si vorranno candidare e condividere un ragionamento sulla visione complessiva che si vuole dare alla futura programmazione, in modo approfondito e sistemico e per tentare di coniugare tempi e metodo. Il Sindaco Domenico Nisi, accogliendo tale richiesta e condividendo nella Conferenza dei Capigruppo del 31.01.2022 l’impostazione da seguire, ha dunque dato seguito a quell’indirizzo. Si tratta solo di un primo passaggio, che vedrà un aggiornamento trimestrale sullo stato di avanzamento dei lavori.

Il Sindaco ha tracciato il quadro dei progetti già finanziati nell’ambito o per effetto dello scorrimento graduatorie determinato dal PNRR, come di seguito sintetizzato:

Nell’ambito delle attività finalizzate a migliorare il decoro e la vivibilità degli spazi pubblici finanziate con risorse proprie dalla Regione Puglia, il Comune di Noci risulta destinatario di:

Ai finanziamenti già ottenuti sinora citati, si aggiungono alcuni piccoli finanziamenti per progetti di natura manutentiva e sociale. In particolare:

Altri progetti candidati e tutt’ora in attesa di esito riguardano la riqualificazione del Parco di via Elio Vittorini per 500mila euro e la possibilità di integrare il finanziamento ministeriale destinato alla riqualificazione del Centro Storico con un ulteriore finanziamento regionale pari a 1 milione e 400mila euro.

Inoltre il Comune di Noci è stato individuato dalla struttura commissariale della Regione Puglia quale destinatario di risorse per interventi di messa in sicurezza contro il dissesto idrogeologico che riguarderanno la zona compresa fra via Massafra e via Martina Franca e via A. Gabrieli dove vi è l’innesto con la via vecchia per Putignano. Il progetto, che è interamente gestito dalla Regione Puglia e per il quale è già in corso la redazione della progettazione definitiva ed esecutiva, ammonta a circa 5 milioni e 250mila euro.

Si tratta complessivamente di progettualità finanziate per oltre 11 milioni di euro.

È stato quindi il Vicesindaco Rocco Mansueto a fare una panoramica dei progetti che saranno prossimamente candidati, cui si è fatto già cenno durante la seduta del 28 dicembre. Fitta è in questo senso l’interlocuzione con la struttura tecnica della Città Metropolitana di Bari, che offre tutoraggio ai Comuni in questa fase di programmazione finalizzata alla partecipazione ai bandi di finanziamento che saranno di volta in volta attivati. Nell’ambito di questa attività, non trova purtroppo spazio al momento il progetto per la realizzazione dei due Poli per l’Infanzia, per la realizzazione dei quali ci si stanno percorrendo altre strade; sarà invece possibile candidare alcuni interventi sempre a favore delle scuole: da una parte la riqualificazione della palestra scoperta della Scuola Media “Gallo” e della palestra coperta della Scuola Media “Pascoli”, nei limiti di spesa previsti dai bandi; dall’altra la realizzazione dell’asilo nido. Si sta lavorando anche su uno studio di fattibilità per la riqualificazione energetica del Palazzo Comunale per circa 2millioni e 200mila euro.

È dunque intervenuta l’Assessora Marta Jerovante per relazionare sul lavoro che si sta facendo per l’area sociale. In quest’ambito la Regione, una volta effettuata una ripartizione di natura meramente contabile delle risorse a disposizione per le diverse linee di azione, ha promosso una concertazione su più livelli per la gestione associata dei servizi, che sarà coordinata dagli Ambiti Territoriali Sociali, secondo le previsioni del Piano Operativo approvato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. Per l’Ambito di Putignano, di cui Noci fa parte, sono state considerate candidabili le proposte riferibili a tre linee di attività: sostegno alle capacità genitoriali (ADE-Assistenza domiciliare educativa e presa in carico integrata con sanità e istruzione – mod. P.I.P.P.I/Programma di intervento per la prevenzione dell’istituzionalizzazione); supervisione degli operatori dei servizi sociali territoriali; percorsi di autonomia per persone con disabilità (estensione e generalizzazione delle sperimentazioni PRO.VI. e “Dopo di noi”) con l’attivazione di progetti integrati (progetto individualizzato, abitazione, accesso al lavoro). Gli Avvisi del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che saranno non competitivi ma con modalità “a sportello”, sono stati pubblicati nella giornata di ieri (16 febbraio), e le proposte potranno essere presentate dal 1 al 31 marzo. Già per l’estate 2022 è previsto l’avvio dei progetti, i quali dovranno concludersi entro il 2026.

La discussione seguita alle relazioni della Giunta è stata ampia e articolata, ed ha visto gli interventi dei consiglieri Stanislao Morea, Maria Rosaria Lippolis, Stefano Guagnano, Anna Maria Gentile, Vito Plantone e Fortunato Mezzapesa.

All’esito della discussione, tesa a garantire apertura e confronto nella fase programmatoria, è stato approvato all’unanimità un atto di indirizzo che impegna la Giunta a far propri gli elementi emersi durante la discussione e ad attivare ogni ipotesi di collaborazione con Enti sovracomunali e con soggetti privati al fine di cogliere al meglio le opportunità offerte dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. A livello metodologico, si è inoltre stabilito di informare il Consiglio Comunale con cadenza trimestrale circa lo stato di avanzamento delle attività espletate in materia di PNRR.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA