Stampa
In: Consiglio Comunale
Si è svolto il 2 marzo, in sessione straordinaria e pubblica, il Consiglio Comunale.

VIDEO INTEGRALE SEDUTA

03 04 Assessore Anna MartellottaNOCI - Una seduta aperta dal Presidente Fabrizio Notarnicola con un messaggio circa la guerra in Ucraina. Il Presidente ha ribadito che «Noci rifiuta la guerra, e si fa promotrice di pace e solidarietà. Il dialogo tra le parti rappresenta l’unica arma sicura e onorevole della politica. La nostra è una storia densa di episodi di solidarietà. Presto saremo sicuramente chiamati ad accogliere i profughi in difficoltà. L’augurio è che vi sia quanto prima un cessate il fuoco». Un argomento che ha visto l’apporto accorato di tutti i consiglieri in Aula, prima che l’assise osservasse un minuto di silenzio per le vittime che questo conflitto ha già mietuto.

Si è quindi passati alla discussione del primo punto all’ordine del giorno, presentato dall’Assessore Anna Martellotta. Si tratta del riconoscimento di un debito fuori Bilancio ex art. 194 comma 1 lettera a) del D.LGS. 267/2000, per un importo complessivo di € 3.916,34, da impegnarsi nel bilancio di previsione 2021/2023 - annualità 2022 e da finanziarsi attraverso fondi propri di bilancio per una causa contro la sig.ra Buccomino C. per danni cagionati da insidia stradale (caduta su marciapiede) che vede il Comune di Noci soccombente in primo grado di giudizio. Come spiegato dall’Assessore Martellotta, «il riconoscimento del debito fuori bilancio, seguito dal pagamento della somma indicata, non costituisce in alcun modo acquiescenza alla sentenza e, pertanto, una volta definitosi il giudizio d’appello innanzi al Tribunale di Bari, ove la sentenza di secondo grado risultasse favorevole all’Ente, s’intraprenderanno tutte le azioni idonee a garantire il recupero di quanto risultasse non dovuto all’esito del procedimento giurisdizionale pendente di dare atto». Si chiarisce anche che gli equilibri di bilancio non vengono alterati, né si incide sul rispetto dei vigenti vincoli di finanza pubblica. Il provvedimento è stato approvato all’unanimità dei presenti.

All’attenzione dell’assise, quindi la proposta di modifica dell’art. 3 “Livelli occupazionali” della Convenzione urbanistica edilizia relativa al progetto per la realizzazione di un opificio industriale per la produzione di prodotti dolciari sita in agro di Noci alla C.da Vecchio da parte della società “Dulciar s.r.l.”. Successivamente alla stipula della convenzione, avvenuta in data 22 giugno 2020, la ditta Dulciar S.r.l. ha sottoscritto con la Regione Puglia Programma Integrato di Agevolazione PIA Piccole Imprese POR PUGLIA-FESR 2014-2020 N. 023280 del 23.06.2020, con il quale si è impegnata a realizzare, in seguito all’ultimazione del programma di investimento e così come indicato dalla delibera di approvazione del progetto definitivo, un incremento occupazionale complessivo non inferiore a 3 unità lavorative annue. Tale circostanza ha determinato la necessità di richiedere una modifica all’art. 3 della Convenzione stipulata con il Comune di Noci. Chiariti alcuni dubbi sollevati da alcuni Consiglieri circa la forma dell’atto e la sua legittimità e condiviso emendamento, il provvedimento è stato approvato all’unanimità.

In chiusura, il Sindaco Domenico Nisi ha voluto esprimere il cordoglio dell’Amministrazione e dell’intera comunità nocese alle famiglie di Carlo D’Arpa, operatore ecologico della Navita, e Nicola Annese, Carabiniere Forestale in servizio presso il Comando di Noci, entrambi deceduti nei giorni scorsi.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA