Stampa
In: dal Parlamento

03-04-donghiaNOCI (Bari) - L’assemblea politica del Partito Popolare Europeo, attualmente in corso a Bruxelles, ha accolto all’unanimità la richiesta d’adesione dei Popolari per l’Italia alla grande famiglia del centrodestra europeo, riconoscendogli lo stato di full member. Si tratta di un’importante attestazione di fiducia alla serietà di un partito nato solo lo scorso gennaio e alla storia del suo Presidente Mario Mauro.

La senatrice Angela D’Onghia, tra i fondatori di Popolari per l’Italia e presente all’assemblea del Ppe in corso presso il Parlamento Europeo, ha commentato: “Il nostro ingresso nel Ppe è l’inizio di un percorso di lavoro, condivisione e scambio con i nostri colleghi europei che auspicavamo da tempo e che da oggi diventa una realtà su cui lavoreremo per far si che le voci della nostra nazione possano arrivare in maniera più pratica e veloce anche in Europa”.

L’ingresso dei Popolari per l’Italia nel Ppe rappresenta inoltre un passo decisivo verso la riunificazione del centrodestra italiano, avendo infatti ottenuto il parere favorevole di Forza Italia e Nuovo Centrodestra. “In un periodo storico di crescenti divisioni – ha aggiunto la sen.D’Onghia – si tratta di un forte messaggio di coesione e responsabilità espresso dall’intero centrodestra italiano. Vogliamo essere uniti per essere più forti. L’attuale momento di crisi ci impone serietà e determinazione nell’affrontare le difficili sfide del nostro tempo, oggi noi abbiamo fatto un passo in questa direzione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA