Stampa
In: dalla Regione Puglia

07 14 ulivoBARI - L'Associazione Nazionale Vivaisti Esportatori, attraverso il suo nuovo Presidente Leonardo Capitanio ha depositato un esposto/denuncia alla procura di Bari. "EPIDEMIA DI XYLELLA IN PUGLIA: ANVE presenta un Esposto/Denuncia alla Procura della Repubblica di Bari.

L’ANVE è l’associazione nazionale vivaisti esportatori, il cui presidente è il monopolitano Leonardo Capitanio, firmatario dell’esposto depositato oggi 13 luglio 2018. L’esposto mira a combattere quelle attività che, attraverso l’utilizzo di internet nel senso di blog/facebook, e l’organizzazione di eventi, assemblee e presidi nei quali vengono diffuse notizie senza dimostrazioni scientifiche nonché contrarie alle posizioni ufficiali di Europa, Italia e Regione Puglia, (e anche attraverso la reiterata promozione di ricorsi al TAR), di fatto impediscono la soluzione del problema xylella bloccando gli interventi obbligatori di contenimento previsti, oggi, nel c.d. Decreto Martina, in aderenza ai dettati europei, e fatti propri dalla Regione Puglia con la disposizione di specifiche prescrizioni e interventi. Per questo chiedono alla Procura di Bari di valutare la rilevanza penale di queste condotte sotto tre profili: la “diffusione di notizie false e tendenziose”, di cui all’art. 656 c.p.; la “diffusione di una malattia alle piante o agli animali, pericolosa per l’economia rurale e forestale” di cui all’art. 500 cp e il “deturpamento” di cui all’art. 734 del c.p.".

© RIPRODUZIONE RISERVATA