Stampa
In: dalla Regione Puglia

ParchitelliNOCI - Riportiamo qui di seguito quanto dichiarato dalla Consigliera Regionale Dott.ssa Lucia Parchitelli a seguito dell'audizione dei vertici Arpal.

“Questa mattina, in VI Commissione, a seguito di una richiesta di Audizione da me presentata, abbiamo ascoltato il Direttore Generale ARPAL PUGLIA Massimo Cassano sulle prove preselettive del concorso ARPAL, finalizzate alla ricerca di personale a tempo indeterminato. Nei giorni scorsi, sono giunte segnalazioni da parte di numerosi candidati impegnati nello svolgimento delle prove, sia per gli argomenti presenti (apparentemente differenti rispetto a quelli previsti nel bando) che per alcune incongruenze nella disposizione delle domande oltre che per l’esclusione dell’anonimato durante la correzione. Il Direttore Cassano ha sottolineato che tutto è stato gestito da una società esterna, alla quale sono state demandate tutte le procedure, e che ARPAL, che ha già chiesto a chi ha gestito le prove di relazionare, non ha avuto nessun ruolo attivo nelle prove preselettive; senza dimenticare che ad oggi non risulta nessuna denuncia formale da parte dei candidati. Apprezzo che il Direttore abbia dato massima disponibilità alla nostra Commissione per visionare i verbali relativi alle attività svolte, ma ho comunque chiesto che da parte dell’azienda che si è occupata delle prove venga prodotta una relazione ufficiale anche in risposta a quanto da me richiesto in Audizione. E’ nostro compito dare la massima trasparenza a chi in questo concorso ha investito mesi di studio e tanta fatica. Allo stesso tempo però esprimo la mia solidarietà al Direttore Cassano e alla sua famiglia, che abbiamo appreso essere stati oggetto di gravi minacce proprio a causa delle voci sul concorso”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA