Stampa
In: Giunta Comunale

comune di noci 01AGGIORNAMENTO ORE 12:00 -Questa mattina è stata pubblicata all'albo pretorio la delibera di Giunta n° 125 del  2 dicembre 2015 con la quale tutta la Giunta chiede la decadenza dall'appalto in applicazione dell'articolo 15 del Capitolato Speciale d'Appalto relativo al contratto n° 359/2007 con la ditta Avvenire srl. Viene inoltre approvata una dettagliata relazione a firma del responsabile del Settore Gestione ed Assetto del Territorio con la quale si elencano tutte le criticità riscontrate negli ultimi anni e segnalate all'azienda in forza delle quali è stata chiesta la decadenza del contratto in essere.

NOCI (Bari) – A che punto è la situazione contrattuale tra il Comune di Noci e la società Avvenire che gestisce il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani? E’ la domanda che probabilmente si pongono i cittadini nocesi in seguito a all’interdittiva antimafia che ha visto il commissariamento della società gioiese. Già lo scorso 18 settembre sul nostro quotidiano abbiamo dato notizia della volontà da parte della Giunta comunale di non proseguire il contratto con Avvenire per una serie di ragioni motivate dal responsabile del settore Gestione ed Assetto del Territorio di Noci ing. Gabriele rimettendosi ad ogni modo alle valutazioni delle autorità competenti (leggi).

Nel corso di questi mesi si sono verificate ulteriori inadempienze gravi da parte della ditta: in tre occasioni infatti la società non ha ottemperato alla quotidiana raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti urbani così come da contratto. Alla base dei motivi delle inadempienze l’evidente difficoltà economica che ha colpito l’azienda tanto da portarla a non poter garantire prima il pagamento del carburante dei mezzi di nettezza urbana, poi i contratti dei dipendenti ed infine le polizze assicurative dei veicoli. Per evitare danni alla salute e igiene pubblica ed in via del tutto eccezionale il Comune, così come ci riferisce l’assessore all’ambiente Lucia Parchitelli, ha provveduto al pagamento di quanto sopra in via sostitutiva chiedendo rimborso di tali spese sostenute. In più con atti ufficiali il Comune ha contestato le gravi inadempienze portando la Giunta a deliberare (leggi delibera n.112) per l’applicazione dell’art. 14 del Capitolato Speciale d’Appalto allegato al Contratto Rep. N. 359/2007. I Commissari Prefettizi nei dieci giorni di tempo stabiliti dal medesimo articolo hanno consegnato al responsabile comunale le deduzioni derivate dalle ripetute contestazioni. Deduzioni che sono attualmente al vaglio dello stesso che ai sensi dell’articolo 107 del Testo Unico degli Enti Locali sta valutando le relative determinazioni da prendere. A questo punto si aprono numerosi scenari: quali saranno le sorti del contratto stipulato dall’amministrazione Liuzzi e tanto discusso in questi anni?