Stampa
In: Giunta Comunale

via cavourNOCI (Bari) – Con delibera di Giunta n°136 del 18 dicembre 2015 (leggi) il Comune di Noci approva lo schema di convenzione per la concessione, ad un nuovo soggetto, della gestione, manutenzione ordinaria e straordinaria dell’impianto di pubblica illuminazione stradale. Compresa anche la fornitura di energia elettrica nonché la progettazione e l’esecuzione degli interventi di messa a norma dell’impianto (con sostituzione dei pali e delle armature) e di ammodernamento tecnologico e funzionale dello stesso ed anche le attività finalizzate al conseguimento del risparmio energetico.

In altre parole, così come ci aveva già preannunciato il Sindaco Nisi nell’intervista di capodanno rilasciata al nostro quotidiano (leggi), il 2016 vedrà importanti lavori di manutenzione e riaggiornamento di tutta la rete della pubblica illuminazione con un occhio di riguardo al risparmio energetico che tali lavori frutteranno.

PROJECT FINANCING – Si tratta di un progetto di finanza quello che il Comune realizzerà con il nuovo soggetto gestore della pubblica illuminazione. Una nuova forma di realizzazione di opere pubbliche senza oneri finanziari per la pubblica amministrazione, una complessa operazione economico-finanziaria rivolta ad un investimento specifico (nel nostro caso la gestione di un servizio) su iniziativa di promotori privati o pubblici. Le opere di ammodernamento tecnologico sopracitate dureranno circa dieci mesi e verranno quindi effettuate con risorse del concessionario che potrà recuperarle mediante la riscossione del canone corrisposto dall’Amministrazione Comunale.

CRONISTORIA -  Nel 2012 l’allora Giunta Liuzzi approvava lo studio di fattibilità redatto dalla Promem Sud Est S.p.a. per un investimento finanziario di € 2.105.000,00 (investimento utile alla messa a norma degli impianti ed ammodernamento tecnologico). Successivamente, nel 2013, si apriva il bando di gara per l’assegnazione del servizio e nel 2014 veniva individuata come società in possesso dei requisiti e  delle qualifiche stabiliti dalla legge la DALCAS Spa di Bari. Ad oggi, quindi, dopo alcuni incontri tra Amministrazione comunale e promotore, si è raggiunto l’accordo riguardo alcune varianti relative al progetto preliminare e lo schema di convenzione. Quest’ultimo regola i rapporti tra ente e società ed evidenzia alcuni aspetti importanti come il canone annuo che il Comune dovrà versare alla società o la durata del contratto. Leggendo le carte si apprende quindi che il Comune pagherà annualmente un canone di € 535.468,32 per la durata complessiva di diciotto anni più dieci mesi per la realizzazione delle opere di ammodernamento tecnologico previste. Con questo intervento si ridimensionerà la spesa per la pubblica illuminazione. L’avvio dei lavori e la presa in consegna del nuovo gestore sarà prevista molto probabilmente per la prossima estate. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA