Stampa
In: Giunta Comunale

Tradeco,Noci,NOCI (Bari) – Dopo la risoluzione del contratto con Avvenire Srl del 22 dicembre 2015 il Comune di Noci ha affidato alla ditta altamurana Tra.De.Co. srl il servizio di raccolta dei rifiuti urbani in quanto vincitrice dell’appalto indetto dall’ARO BA/6. In questi mesi transitori poi, l’ente comunale e la ditta si sono impegnati alla sottoscrizione di un nuovo contratto che potesse regolare detto servizio portando, tra l’altro, grandi novità come il famoso “porta a porta”. Primo incarico fino al 31 marzo scorso, poi con l'ordinanza n°17, il sindaco di Noci ha ordinato a Tra.De.Co. srl (che nel frattempo aveva chiesto l'aumento del 40% del canone mensile per la prosecuzione del servizio) di proseguire il servizio alle medesime condizioni fino al 31 maggio 2016.

Nel frattempo sul versante ARO Ba/6 sarebbero scattati ricorsi tuttora pendenti per presunte irregolarità nella documentazione di gara in relazione al bando per il gestore unico dell'ARO Ba/6.  Il Comune di Noci, quindi, ha dovuto prendere atto di ciò e, vista l’impossibilità di stipulare il contratto sino alla definizione del procedimento,  in data 20 maggio 2016 ha pubblicato sul proprio portale web un avviso (leggi) esplorativo riguardo la manifestazione di interesse per l’affidamento del servizio di igiene urbana per la durata di quattro mesi (salvo proroghe dovute fino alla definizione delle procedure per l’individuazione del gestore unico da parte dell’ARO BA/6), per un importo medio mensile di  € 94.454,45 (comprensivo degli oneri per la sicurezza, oltre iva). 

All’avviso scaduto ieri alle 12:00 hanno risposto ben otto aziende che avranno 48 ore di tempo per presentare offerta al ribasso sul prezzo indicato. La Tra.De.Co. srl da parte sua ha impugnato l’avviso emanato dal Comune dinanzi al Tar richiedendo l’annullamento urgente dello stesso ma il Tribunale Amministrativo Regionale proprio ieri ha rigettato il ricorso e fissato l’udienza collegiale per l’8 giugno 2016.

Sindaco,Assessore,Come è evidente, l’Amministrazione sta ponendo il massimo impegno e la massima attenzione nell’affrontare problematiche con ogni evidenza estremamente complesse, anche attraverso l’ausilio dei legali dell’Ente, al fine di operare nel pieno rispetto della legittimità” - commentano all’unisono il Sindaco Nisi e l’assessore all’ambiente Lucia Parchitelli. “Al di là di queste vicende prettamente burocratiche, l’Amministrazione comunale vuole rassicurare la cittadinanza che non ci saranno disagi nell’espletamento del servizio”.

I tempi stringono, mancano solo tre giorni alla data del 31 maggio e l’amministrazione dovrà lavorare sodo per trovare una nuova azienda che dal 1 giugno gestirà la raccolta dei rifiuti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA