Stampa
In: Giunta Comunale
Sospese in via preacuzionale per 3 giorni le attività didattiche di una classe del plesso Positano e di due classi del plesso Pascoli. Venerdì si riunisce il Coc, centro operativo comunale.

panorami veduta aerea noci 01NOCI - Il sindaco di Noci, Domenico Nisi, mediante una nota sui social ha da poco avvisato la cittadinanza nocese circa l'aumento dei casi positivi al Sar-Cov2: attualmente a Noci, in base ai dati uffciali della Prefettura, risultano 15 persone positive e 20 in isolamento fiduciario. Ma il dato sarebbe parziale. Il Bollettino epidemiologico della Regione Puglia inserisce infatti da oggi Noci fra i comuni con casi positivi da 21 a 50 (LEGGI QUI): molto probabilmente si tratta di dati non ancora ufficializzati dalla Prefettura e riferibili al focolaio scoppiato nella RSA di Alberobello che vedrebbe coinvolti anche ospiti e/o operatori nocesi.

Il messaggio del sindaco Nisi del 14 ottobre 2020

Buon pomeriggio a tutti.

Nel comunicato ricevuto dalla Prefettura di Bari, in data odierna, a Noci risultano 15 persone positive e 20 in isolamento fiduciario. Le due persone in più, rispetto all’ultima mia comunicazione, sono nostri concittadini già in isolamento in ambito familiare e che, all’esito dei tamponi di controllo, sono risultati positivi. La diminuzione, invece, del numero delle persone in isolamento fiduciario è determinata dal fatto che per alcuni nostri concittadini, all’esito del secondo tampone negativo, è terminata la sorveglianza ed isolamento fiduciario. 

Tra la giornata di ieri e la mattinata di oggi, d’intesa con le dirigenti scolastiche e a scopo cautelativo sono state sospese per 3 giorni le attività didattiche di una classe del plesso Positano e di due classi del plesso Pascoli. Questa decisione è scaturita, come già fatto nelle scorse settimane, per consentire alle autorità sanitarie preposte l’attività di tracciamento di contatti stretti avvenuti con soggetti risultati positivi. Ad oggi non vi è notizia di alcun caso positivo nelle nostre scuole e pertanto, lo ripeto, la decisione presa è nell’ottica di estrema prudenza e prevenzione.

Circa la differenza di dati tra quanto riportato dal bollettino della Regione Puglia oggi (che inserisce Noci nella fascia tra 21-50 contagi) e le notizie da me riportate è bene precisare che io riporto quanto comunicato ufficialmente dalla Prefettura. Non credo sfugga a nessuno, attraverso le informazioni date dai mezzi di comunicazione, che la situazione complessiva nel nostro territorio e nei comuni vicini vede la crescita giornaliera del numero dei contagi con conseguente attivazione della ricostruzione della catena dei contatti.

Con il COC Noci e con l’ausilio dei medici di base stiamo monitorando con molta attenzione la grave situazione, con 70 contagi, che si è determinata in una casa di riposo nella vicina Alberobello. Dalle verifiche fatte risultano pochi ospiti nocesi coinvolti ed una persona dipendente. E’ presumibile ritenere che queste persone, nell’ambito degli accertamenti sanitari in corso, siano risultate positive e siano già state inserite tra i dati del bollettino odierno della regione Puglia in quanto anagraficamente residenti a Noci ma di fatto domiciliate ad Alberobello. Questo spiegherebbe la differenza dei numeri tra i dati della Prefettura, sempre in aggiornamento, e quelli del Dipartimento.

Consentitemi di esprimere agli ospiti, al personale tutto nonché alla intera comunità di Alberobello, a cui tutti siamo legati, la nostra vicinanza e solidarietà. Coraggio! Vi siamo vicini.

I numeri del contagio in Italia, nella nostra Regione e nelle nostre comunità da soli indicano e sollecitano tutti ad essere vigili e a non abbassare la guardia. A tutti raccomando, con forza, di rispettare le norme e le disposizioni date. Ricevo richieste per sapere se si possono fare feste di compleanno o altro. 

La risposta è no. In nessun posto e in nessun modo.

La risposta è no ad ogni richiesta che sia orientata a trovare un modo per non rispettare ciò che il buon senso, prima ancora che le norme, ci impone di fare in questo momento difficile e cruciale per la nostra salute fisica, economica, sociale.

Per venerdì mattina ho convocato il COC di Noci per discutere adozioni di ulteriori misure atte a prevenire situazioni di pericolo.

Come di consueto non mancherò di tenervi aggiornati.

Buona serata a tutti

Domenico Nisi

Buon pomeriggio a tutti. Nel comunicato ricevuto dalla Prefettura di Bari, in data odierna, a Noci risultano 15 persone...

Pubblicato da Domenico Nisi su Mercoledì 14 ottobre 2020

© RIPRODUZIONE RISERVATA