Stampa
In: Giunta Comunale

12 24 AggiornamentiSindacoNOCI - Intervenendo in diretta social, il sindaco Domenico Nisi ha fornito il 23 sera alla cittadinanza gli ultimi aggiornamenti in merito al numero dei contagi. Attualmente, a Noci ci sono 39 persone positive al covid19 e 26 sottoposti a regime di isolamento fiduciario. Dati che purtroppo hanno subito un liveve incremento rispetto a quelli dei giorni scorsi. Il primo cittadino ha voluto riassumere anche quelle che saranno le norme da osservare rigidamente durante i prossimi giorni di festa. Lunedì scorso, a seguito dell’intensificazione delle attività di monitoraggio sul territorio, si è provveduto a denunciare un cittadino che aveva violato la quarantena. Di qui l’invito a dimostrarsi più che mai responsabili. Da oggi, sono in vigore nuove norme contemplate dal decreto ministeriale

Per bar, ristoranti, pizzerie e pasticcerie è prevista esclusivamente l’attività di consegna a domicilio o di asporto, ma ufficialmente sono chiuse. “Asporto che non significa consumare sul posto o nelle immediate vicinanze quanto si è acquistato” - ha ricordato il sindaco. Saranno aperte tabaccherie, edicole, farmacie e parafarmacie, ferramenta, negozi di telefonia e quelle attività che offrono servizi alla persona.
Non è consentito uscire come se volessimo fare una normale passeggiata. Occorrerà giustificare i propri spostamenti avendo con sé l’auto certificazioni” - ha ribadito con fermezza Nisi. Sarà consentito andare da parenti e amici solo una volta al giorno e per un massimo di due persone, dato che i rischi che corriamo sono comunque seri.
“Dobbiamo costruirci la serenità necessaria per vivere al meglio queste Festività. E serenità significa non caricarci della preoccupazione di aver avuto contatto con qualcuno che abbia contratto il virus o di esserne portatori asintomatici. Nelle date del 25, 26 e 27 dicembre sarà molto difficile trovare laboratori private o strutture pubbliche che eseguano i tamponi che potrebbero servire. Saranno sicuramente attive, ma per delle situazioni di emergenza e non per l’ordinaria amministrazione. Dei comportamenti irresponsabili rischierebbero di inficiare tutte le attenzioni che abbiamo osservato fino a ora” - ha spiegato il sindaco.
Da oggi, a seguito di un’ordinanza firmata dal primo cittadino per tutte le giornate nelle quali la classificazione è di zona rossa, sarà vietato su tutto il territorio comunale stazionare e creare assembramenti. In particolare, Villa Comunale, Piazza Garibaldi, Via Moro, Anfiteatro MU.RA, Largo Madonna della Croce e largo antistante al Calvario che saranno più severamente monitorate.
“Si potrebbe pensare che sia un’esagerazione, ma considerando quello che si è visto nei giorni scorsi in giro, le definirei misure assolutamente necessarie” - ha argomentato Nisi. L’ordinanza prevede inoltre da oggi e fino al 6 gennaio siano sospese le attività di associazioni e circoli ricreativi. Non si svolgerà neanche il mercato settimanale nella giornata del 5 gennaio. Vietato anche adoperare mortaretti, botti e fuochi d’artificio.
E’ bene anche sapere che chi dovesse essere intercettato dagli agenti della Polizia Locale o dai carabinieri mentre staziona nei pressi di tabaccai o altre attività commerciali, rischia di essere sanzionato. Il cimitero, nei giorni del , 25, 26 e 27 sarà aperto solo mezza giornata, fino alle 13:00.
Forte l’invito alla responsabilità: “Scambiamoci come dono quello dell’attenzione reciproca alla salute, evitando di considerarci al sicuro solo perché indossiamo una mascherina. I genitori usino autorevolezza nell’indurre i figli a rispettare le regole. Vi porgo gli auguri di serene festività riservandomi di comunicarvi prontamente qualsiasi novità dovesse sopraggiungere. Un sentito grazie ai medici e agli operatori sanitari che in questi giorni saranno occupati nelle corsie, un abbraccio virtuale ai nostri anziani nelle case di riposo e ai ragazzi delle nostre scuole che non ho potuto abbracciare personalmente nel mio consueto giro e a chi garantirà in questi giorni di festa i servizi essenziali.
Auguri di tutto cuore, Noci”- ha concluso il primo cittadino

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA