Stampa
In: Giunta Comunale

03 27 AggiornamentiCovidNOCI – Ieri sera, dopo le 19:00, il sindaco Domenico Nisi, attraverso una diretta social ha voluto aggiornare la cittadinanza in merito alla situazione covid in quel di Noci. I dati inviati dalla Prefettura sono aggiornati alla data del 24 marzo scorso, e contano 70 positivi (tra cui 16 minori) e 44 persone in isolamento fiduciario (tra cui 5 minori).

Numeri che, seppur non quanto quelli riscontrati in comunità limitrofe, si mantengono comunque abbastanza alti. “La stragrande maggioranza dei contagi avviene in ambito familiare. Prestiamo particolare attenzione durante le prossime festività Pasquali: vi prego di essere rispettosi delle norme” - ha avvertito il primo cittadino. Nisi ha voluto sintetizzare anche quanto previsto dalla nuova Ordinanza Regionale firmata ieri stesso dal Presidente Emiliano, e ha preannunciato l’intenzione di emanare a breve una Ordinanza Sindacale con ulteriori disposizioni che riguarderanno strettamente la comunità nocese.

“Non vi venga in mente di fare la scampagnata di Pasquetta con amici e/o familiari perché non c’è Pasquetta da fare!”- ha ammonito il sindaco, precisando che “Abbiamo avuto 58 nuovi contagi nell’arco di 15 giorni, e per quanto i nostri numeri possano apparire irrisori se rapportati con quelli di altre comunità, non bisogna abbassare la guardia! Perciò, chi tramite messaggi mi chiederà se può spostarsi fuori comune, andare a trovare i parenti o mi porrà domande scontate di questo genere, riceverà come unica risposta “Dovete stare a casa!”. Evitiamo di trovare qualunque scusa per poter stare in giro”
Assieme ai tanti cittadini collegati per seguire la diretta, il sindaco ha voluto ricapitolare sinteticamente le disposizioni contemplate nella nuova Ordinanza Sindacale firmata ieri dal Presidente Michele Emiliano (le trovate integralmente qui).
Preannunciata inoltre da parte di Nisi l’intenzione di varare un’Ordinanza sindacale con ulteriori disposizioni che riguarderanno strettamente la comunità nocese. Vi rientreranno la prolungata sospensione del mercato settimanale, che non si svolgerà neanche martedì prossimo, e l’apertura del cimitero, con orario continuato, dalle 08:00 alle 17:00 per le giornate di sabato 27 e domenica 28 aprile. Le visite ai propri cari defunti dovranno però svolgersi nel pieno rispetto delle norme anti contagio, e a vigilare sulla loro osservanza saranno i volontari della protezione civile.
In accordo con Vescovo, Mons. Favale, saranno sospese le processioni della Settimana Santa. Dopo la celebrazione delle Messe, i fedeli dovranno fare immediatamente ritorno alle loro abitazioni, per evitare che le chiese finiscano per diventare luoghi di assembramento.
“So che sarà dura rinunciare a quei momenti di gioia e convivialità assieme ai nostri cari che le festività Pasquali prevedono, e ad alcuni riti della settimana santa, ma non possiamo mollare nel pieno di questa nuova ondata, dove abbiamo già, a differenza dell’anno scorso, una campagna vaccinale già in atto, seppur ancora con le difficoltà del caso. Un particolare abbraccio a coloro che stanno combattendo contro il virus e a quelle famiglie che hanno vissuto a causa dello stesso dolorose situazioni di lutto”- ha concluso il sindaco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA