Stampa
In: Palazzo di citta'

06-13-donghia-fusillo-plantoneNOCI (Bari) - Percorso comune, attraverso il contributo di tutta la cittadinanza, per raggiungere l'obiettivo del 22% di raccolta differenziata. L'amministrazione comunale sta continuando sulla strada dell'impegno e della sensibilizzazione attraverso l'informazione per evitare di incorrere nell'ecotassa che peserebbe e non poco sulle tasche dei contribuenti nocesi. La tematica si suddivide in molteplici aspetti e per questo i tre assessori coinvolti (in foto) hanno organizzato una conferenza stampa congiunta per trattare l'argomento in tutta la sua complessità, ognuno per il proprio ambito di competenza.

Ad illustrare il quadro generale della situazione è l'assessore Paolo D'Onghia che pone l'accento sull'obiettivo +5% e sul percorso sin qui svolto. In modo particolare le iniziative poste in essere riguardano l'istituzione del Tavolo di Cittadinanza sulla Raccolta Differenziata Responsabile e del protocollo d'intesa con EcoFesta. «Su indicazione dell'Aro – specifica D'Onghia – tutti i comuni devono potersi avvalere del marchio Ecofesta. Noci è già avanti in questo difatti è il primo comune in Puglia a fregiarsi di questa convenzione». Particolare attenzione anche sulla frazione umida raccolta dalle attività commerciali e sull'iniziativa domenicale in corso atta a far riflettere i cittadini sull'importanza della raccolta rifiuti. Di qui l'assessore sciorina alcuni numeri. «Nelle ultime due manifestazioni marchiate Ecofesta si sono raggiunti risultati notevoli in termini globali – spiega l'assessore – alla Spaccanoci si è addirittura giunti al 95% di raccolta differenziata, 55% invece durante la festa campestre in onore della Madonna della Croce il 31 maggio scorso. Numeri che ci fanno ben sperare nel raggiungimento dell'obiettivo».

«La nostra idea, quella del tavolo responsabile, e di tutti i cittadini deve essere di andare al di là del 5% ed avere una città pulita sempre» incalza Clementina Fusillo. «Al tavolo – prosegue - confluiscono moltissime idee che poi cerchiamo di concretizzare fisicamente, solo insieme si possono raggiungere i risultati». L'intervento dell'assessore alla cittadinanza attiva si conclude con un appello: «non inquiniamo i bidoni della differenziata, conferiamo anche la domenica nelle postazioni Ecofesta, e rispettiamo il cittadino che differenzia i rifiuti».

L'assessore al decoro urbano Piero Plantone continua a denunciare il ritrovamento di rifiuti ed agenti inquinanti in tutti gli spazi pubblici e di proprietà comunale che vengono via via ripuliti. Si appella al senso civico l'assessore Plantone ed a rispettare le aree comuni. «Vorrei non rivedere più i cumuli di rifiuti che abbiamo trovato al parco verde di Madonna della Croce e all'ingresso secondario del cimitero».

L'equipe di assessori è concorde sul fatto di abbracciare insieme ai cittadini una battaglia comune ed insieme ad essi giungere al risultato. Inoltre l'amministrazione ha anche in auge l'apertura pomeridiana dell'isola ecologica e la messa in funzione di un'isola ecologica mobile che già dal prossimo mese di luglio potrà essere dislocata all'interno della zona parcheggio "campo rosa" di via Pio XII.