Stampa
In: Partiti politici

ColucciNOCI (Bari) - Condividendo e apprezzando la creazione del "Fondo di Sostegno al Reddito delle famiglie" e del relativo contributo previsto con Delibera di G.C. n.171 del 01/12/2014, da parte dell'amministrazione comunale, vorremmo manifestare alcune nostre perplessità sul metodo con cui si è deciso di operare per l'assegnazione del suddetto contributo.

Le prime considerazioni vorremmo esporle tramite le seguenti domande: Come mai si è deciso di trattare l'assegnazione dei contributi come una qualsiasi procedura di accesso a finanziamenti e fondi, con tanto di scadenza? Tale procedura non prefigurerà una sorta di "ingiustizia sociale" dettata dalle date in cui i cittadini sono o saranno nelle condizioni di chiedere sostegno? Per coloro che avranno delle difficoltà"documentate" nei primi mesi del 2015, l'accesso ai suddetti contributi sarà precluso?

Ulteriori considerazioni nascono dalla reale efficacia del "carattere straordinario" dell'assegnazione dei contributi di questo tipo. Spesso il tempo e le modalitàdi intervento, a sostegno di cittadini in difficoltà, giocano un ruolo importante. Agire in modo tempestivo è fondamentale, per cui ci auspichiamo che l'attuale carattere "straordinario", del Fondo  di Sostegno al Reddito delle famiglie, venga sostituito con procedure e soluzioni dal carattere "ordinario" e meno dipendenti dalla fortuita coincidenza tra necessitàdi aiuto e scadenza per la presentazione delle domande.

Naturalmente qualcuno potrebbe dire "meglio questo che niente". Noi, invece, sosteniamo che le cose bisogna farle bene, nel miglior modo possibile affinché tutti i cittadini abbiamo le stesse opportunità.

Fratelli d'Italia - AN                                                                              Sezione di Noci

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA