Stampa
In: Partiti politici

07 05 notarnicolaCOMUNICATO - Ha dato già i primi frutti tangibili il “tavolo tecnico” tenutosi mercoledì 30 maggio scorso, indetto su iniziativa di Fabrizio Notarnicola (PD), per garantire un supporto operativo agli agricoltori e allevatori nocesi.

L’incontro, a cui avevano presenziato l’Assessore Regionale Gianni Giannini, il Sindaco di Noci Domenico NISI, i Dirigenti e Tecnici del Consorzio di Bonifica  e dell’Acquedotto Pugliese, nonchè Professori dell’Università di Bari, e che verteva sull’argomento degli interventi per la riqualificazione del Lago Milecchia e delle reti irrigue che da questi si propagano a vantaggio di agricoltori e allevatori, ha sortito un primo intervento di finanziamento pubblico sottoscritto nella giornata di lunedì 2 luglio nel disciplinare a firma proprio dell’assessore regionale alle Opere Pubbliche, Giovanni Giannini. L’intervento, finanziato con fondi assegnati pari a 654.000,00 € del POR Puglia 2014-2020, ha l’obiettivo di tutelare la qualità delle acque superficiali e sotterranee per risparmiare risorse e tutelare l’ambiente, e prevede il coinvolgimento del Comune di Noci, l’Università degli Studi A. Moro di Bari, l'AQP e l’azienda agricola Laterza di Noci, quali soggetti impegnati in un Progetto sperimentale che prevede il riutilizzo delle acque reflue affinate di Lago Milecchia per la produzione di foraggio idroponico per l'alimentazione del bestiame (UARAFIAB). «Voglio ringraziare l’Assessore Giannini per l’impegno profuso in questi anni verso l’impianto di depurazione e l’invaso artificiale che insistono nel sito di Lago Milecchia – ha dichiarato il Sindaco, dott. Domenico Nisi, a cui ha fatto eco un soddisfatto Fabrizio Notarnicola (PD) che si è detto “orgoglioso di aver potuto dare il suo contributo, attraverso le relazioni consolidate da tempo con Assessore Regionale Giannini,  con l’iniziativa promossa per la presentazione  di quest’attività utile alla soluzione di problemi legati alla categoria  e all’innovazione in agricoltura, a tutela e vantaggio degli agricoltori ed allevatori nocesi, come sempre all’insegna di una politica dei fatti concreti che mi piace fare con la speranza  che anche gli altri allevatori di Noci  possano presentare progetti per attingere  ai contributi predisposti per loro per la produzione del foraggio idroponico".

© RIPRODUZIONE RISERVATA