Stampa
In: Partiti politici

fauzzi pietro npsi 02NOCI (Bari) - Pietro Fauzzi, 50 anni, operatore di patronato, con una lunga storia politica (candidato nella lista Progetto Comune nel 2018, nel PDL nel 2013, nell’UDC nel 2008 e 2003, nello SDI nel 1999) è il nuovo coordinatore cittadino del Nuovo Partito Socialista Italiano.  

Quando è arrivata la nomina a coordinatore del Nuovo Partito Socialista Italiano?

La nomina di coordinatore del Nuovo Partito Socialista Italiano il cui simbolo è il garofano rosso mi è arrivata nel mese di luglio da parte della segreteria provinciale. La scelta è ricaduta sulla mia persona in quanto io ero socialista. Sono stato anche un consigliere comunale eletto nel partito socialista con l'amministrazione Basile. Ho ricoperto l'incarico di vice presidente del consiglio comunale e presidente della commissione permanente politiche sociali. Dopo per motivi vari dovuti ad alcune divergenze di vedute politiche con il gruppo consiliare Socialista abbondonai il gruppo consiliare aderendo al gruppo di Unione Democratica poi a quello di Democrazia Europea, il cui riferimento era il compianto Enzo Notarnicola. Dopo ho militato sempre in politica in area di centro e centrodestra. Qualche anno fa sono stato candidato nella coalizione civica dell'ing. Paolo Conforti. Adesso sono ritornato a casa, se così possiamo dire, dal punto di vista politico. Ho colto l'occasione visto che stavano riorganizzando il partito.

Avete già una sede su Noci? 

Adesso siamo in fase di organizzazione anche in vista della prossima elezione regionale. Quindi stiamo avviando una serie di interventi mirati alla apertura di sedi del partito nei vari comuni pugliesi. Stiamo crescendo. Stanno aderendo al nostro progetto politico moltissimi giovani che stanno vivendo da protagonisti il loro impegno. I nostri sforzi sono quelli di portare la politica al servizio della nostra comunità. Intesa come impegno nel sociale.

Con quale progettualità politica si presenta alla città il NPSI?

Abbiamo a cuore tematiche legate al nostro territorio quali lo sviluppo del turismo della nostra zootecnia, della nostra economia derivante dalla agrizotecnia. Vogliamo batterci per garantire sicurezza legalità, trasparenza amministrativa, politiche e servizi mirati alla tutela della salute e dell'ambiente, investendo verso energie rinnovabili e sostenibili. Avendo una visione sempre più mirata alla difesa del nostro territorio attraverso politiche di sviluppo e salvaguardia ambientale.

Quali le prossime tappe?

A breve faremo una conferenza stampa con la partecipazione di tutti i vertici del partito e così ci presenteremo alla nostra città. Il mio appello è rivolto a tutti i socialisti: adesso abbiamo di nuovo una casa, un simbolo che ci accomuna; insieme costruiamo il socialismo riformista di cui la nostra storia la nostra gente ha bisogno.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA