Stampa
In: Partiti politici

10 23partitocomunistaacqua1NOCI (Bari) - È stato presentato, lo scorso venerdì  18 ottobre 2019, nel Chiostro di San Domenico, il libro scritto con il contributo del Partito Comunista Puglia e di Noci intitolato "Acqua". Al tavolo dei relatori l'ospite di casa Pierangelo Della Corte (coordinatore area metropolitana di Bari) insieme con Roberto Cardilli (coordinatore regionale PC), il moderatore Gianfranco Irlandese e Tonino Mosaico (responsabile nazionale area agricoltura PC).

Partendo dal principio che "l'acqua è un bene prezioso e non può essere oggetto di politiche capitaliste", con la moderazione di Irlandese si è subito entrati nel merito della pubblicazione che vuole prendere in esame consorzi di bonifica, temi storici ed internazionali, singole lotte sui territori per l'acqua pubblica. In particolar modo si è entrati nel merito di quanto riscontrato negli anni da alcuni comunisti lungo il canale reale, di alcuni esempi di acqua depurata direttamente buttata in mare, e di quanto riscontrato anche a Noci dove, a detta del nocese Tralci Fabio, che compare fra gli autori del volume, grazie al completamento dei lavori di riqualificazione ambientale del sito di Lago Milecchia, attivato l’invaso come recapito finale delle acque affinate nel vicino depuratore, sarebbe stata effettuata una ricognizione, fra le aziende del territorio, per il riutilizzo delle acque affinate a fini agricoli. "Un'impianto che usa tecnologie di depurazione all'avanguardia" commenta, "che potrebbe rappresentare un'enorme opportunità ma di cui ancora non conosciamo i risultati. Così come accade con lo stesso lago artificiale adiacente, progettato per diventare oasi naturalistica, ma purtroppo ancora chiusa al pubblico".

10 23partitocomunistaacquaAl tavolo di discussione è stato invitato per l'occasione anche il nocese Luca Curci, dell'Usb (Unione Sindacato di Base) di Aqp, da anni in lotta per la difesa dei tanti lavoratori “acquedottisti” che 24 ore su 24 garantiscono il loro lavoro al servizio dei cittadini e per i quali bisognerebbe ancora continuare a combattere affinchè diritti, contratti e gestione non venga sempre più affidata a privati o parti terze.

Per poter acquistare una copia del volume è possibile contattare il Partito, scrivendo sulla pagina fb o contattando il referente Pierangelo Della Corte. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA