Stampa
In: Partiti politici

logo partitocomunistaComunicato - È ora di dire BASTA!
Licenziamenti, cassa-integrazioni non pagate, chiusure di decine di migliaia di piccoli esercizi commerciali e artigianali, una massa enorme di situazioni di povertà assoluta o comunque di grande difficoltà. Vogliamo rendere protagonisti i lavoratori tutti, salariati od autonomi. Chi produce la ricchezza del Paese deve esser al centro delle decisioni. Serve il cambio del modello di società.

La Repubblica Italiana è fondata sul LAVORO. Vogliamo combattere l'ulteriore aggressione contro i diritti dei lavoratori e le condizioni materiali del nostro popolo.
Esprimiamo la nostra piena solidarietà a chi si batte per la difesa di diritti popolari.

La politica percorsa dal Governo, totalmente supino ai monopoli capitalistici italiani e stranieri, è quello di far pagare i costi della crisi del sistema capitalistico globalizzato ai lavoratori ed ai ceti popolari.
Il popolo deve rifiutare in modo risoluto ed organizzato di pagare questo conto! Sviluppiamo la resistenza ed il contrattacco popolare.
Serve rompere la gabbia europea.

Ribadiamo la necessità assoluta di portare l’Italia FUORI dalla UE, dell’EURO e dalla NATO.

Il Partito Comunista mette tutte le sue forze a disposizione per una prima MOBILITAZIONE NAZIONALE il 2 GIUGNO 2020 E INVITA TUTTI A PARTECIPARE.
Le manifestazioni saranno statiche e rispettose del distanziamento sociale richiesto dal pericolo Covid19.

© RIPRODUZIONE RISERVATA