Stampa
In: Partiti politici

delia-francescoNOCI (Bari) - Unire le forze contro le multinazionali del petrolio che vorrebbero insediare piattaforme pretrolifere al largo della costa adriatica tra Monopoli e Polignano. Questa in sintesi la sollecitazione mossa dal segretario di Sinistra e Libertà, Francesco D'Elia, nei confronti del sindaco di Noci, Piero Liuzzi, per invitarlo a partecipare ufficialmente con delegazione e gonfalone del comune alla manifestazione di sabato 21 gennaio a Monopoli.


La lettera di SeL al sindaco Piero Liuzzi

 

Al Sindaco del Comune di Noci

 

Oggetto: adesione e partecipazione del Comune di Noci alla manifestazione “Difendiamo la Puglia e il nostro modello di sviluppo dalle multinazionali del petrolio!”

 

Come Le sarà noto dalle cronache giornalistiche, sabato 21 gennaio 2012 si terrà a Monopoli un’importante manifestazione in difesa del nostro territorio, per dire NO alle trivellazioni petrolifere, NO a qualsiasi autorizzazione in tal senso, Sì alla rapida approvazione di una legge nazionale che vieti ogni ulteriore impianto di estrazione petrolifera, Sì a un accordo transfrontaliero che impedisca l’installazione di piattaforme offshore in tutto il Mare Adriatico.

Inoltre, come saprà, alla manifestazione hanno già aderito la Presidenza della Giunta e del Consiglio Regionale, tutte le Province pugliesi, numerosi Comuni, figure importanti a livello nazionale del mondo della cultura e della società civile, tutte le forze sindacali, associazioni e movimenti, ma anche tutti i partiti senza distinzione di colore politico. Alla manifestazione sono previste infatti le presenze di Nichi Vendola, Onofrio Introna, Pierferdinando Casini, Antonio Di Pietro e Rocco Palese.

La comunità nocese si distingue nel panorama pugliese per la cura e l’attenzione che da sempre  rivolge alla salvaguardia e alla tutela dell’ambiente e del paesaggio. Ne è testimonianza il fatto che, poche settimane fa, il nostro Comune è stato insignito della “Bandiera Verde” da parte della Confederazione Italiana Agricoltori. Questo importante riconoscimento testimonia l’impegno di tutti gli attori economici e sociali e di tutta la nostra comunità nelle politiche di tutela dell’ambiente e del paesaggio anche a fini turistici, nell’uso razionale del suolo, nella valorizzazione dei prodotti tipici legati al territorio, nell’azione finalizzata a migliorare le condizioni di vita ed economiche degli operatori agricoli e più in generale dei cittadini.

“Non ci voleva meno della laboriosità di un popolo di formiche” per preservare l’integrità del nostro territorio. Oggi la protervia delle multinazionali del petrolio rischia di rendere vano quel lavoro, fissato dalle parole di Tommaso Fiore, compiuto da generazioni di abitanti della nostra terra.

Per questo Sinistra Ecologia Libertà chiede che il Comune di Noci aderisca con atto formale alla manifestazione in oggetto e che sia rappresentato, oltre che dal Gonfalone, anche da una delegazione ufficiale.

Certo della Sua attenzione Le porgo cordiali saluti.

Noci, 16/01/2012

Il Coordinalore

Francesco D’Elia

© RIPRODUZIONE RISERVATA