Stampa
In: Partiti politici

02-21-mondi-saluta-donghiaNOCI (Bari) - Nell'assemblea di dei parlamentari e dei delegati di Scelta Civica, venerdì 15 e sabato 16 novembre, si è consumata la separazione tra i montiani ed i "popolari" di Mauro, ministro della Difesa. La senatrice nocese, Angela D'Onghia, ha seguito la componente popolare in disaccordo con il presidente pro-tempore del movimento, Alberto Bombassei, di porre fine all'alleanza con l'UDC.

Scelta Civica dopo l'assemblea ha ribadito per voce dei nuovi vertici, Stefania Giannini nuovo segretario, Alberto Bombassei presidente, Ilaria Borletti Buitoni e Renato Balduzzi i nuovi vicepresidenti, la necessità di confermare come punto di riferimento per l’azione politica e programmatica del partito Mario Monti e la sua agenda. E lo stesso Monti si è mostrato rinfrancato da questo rilancio tanto da tornare a sostenere il progetto Scelta Civica e accusando la componente popolare di Scelta Civica di aver solo intravisto «delle opportunità elettorali» in Casini e nel nuovo PdL, dopo la scissione di Alfano. 

La senatrice D'Onghia marca quindi una discontinuità con il professor Mario Monti che a gennaio di quest'anno l'ha voluta all'interno del progetto Scelta Civica con il quale è stata eletta unica senatrice del movimento in Puglia. La scelta non è stata estemporanea già qualche settimana fa a NOCI24.it aveva dichiarato «Mi auspico che il partito e le persone che compongono questo partito sappiano essere umili nel loro approccio per definire una strada comune. La mia posizione però non cambia: se ero là per incidere e per fare delle riforme rimango là per questo. Se il partito si dovesse dividere o da una parte o dall’altra la mia idea di fare politica è quella di fare bene e di essere a disposizione del paese. Ma mi auguro davvero che il partito si sappia definire e rilanciare al meglio».

Anche la base nocese del partito era preparata a questa evenienza. Ora non resta che capire cosa accadrà al movimento Scelta Civica a Noci. Mentre i "popolari", fra cui la senatrice D'Onghia, sabato a Roma hanno convocato una assemblea apubblica per far conoscere le proprie ragioni ed i propri progetti futuri.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA