Stampa
In: SALUTE

03 21 coronavirus ricette mediche nuova modalità di presentazioneNOCI (Bari) – Stop definitivo alla presentazione delle ricette mediche cartacee per il ritiro delle medicine.

Si tratta dell'ultima notizia lanciata in ambito sanitario e che sconvolgerà la nostra vita quotidiana.  
Come ha spiegato Angelo Borrelli, a capo della Protezione Civile, nella conferenza stampa del 19 marzo, non sarà più necessario presentare presso le farmacie la ricetta medica cartacea per il ritiro dei farmaci, ma sarà sufficiente mostrare o la ricetta ricevuta via e-mail o il codice riportato sulla ricetta medica elettronica, che verrà generata dal medico di base e comunicata ai pazienti.

Si abolisce così la necessità di ritirare fisicamente presso il proprio medico il promemoria cartaceo e la necessità di creare un ulteriore contatto con i farmacisti, a tutela non solo del cittadino, ma anche dei medici e farmacisti oggi fortemente esposti al rischio contagio.

Nella stessa ordinanza vengono chiarite anche tutte le modalità di emissione riguardanti il ritiro di medicinali che richiedono un controllo ricorrente del paziente e quelli che vengono distribuiti con diverse modalità rispetto a quello convenzionale.

Quindi, le tre possibili modalità, in vigore da questi giorni, saranno:

1. Trasmissione del promemoria come messaggio di posta elettronica, tramite casella di posta elettronica certificata (PEC) o quella di posta elettronica ordinaria (PEO).

2. Comunicazione del Numero di ricetta Elettronica con SMS o con applicazione per telefonia mobile.

3. Comunicazione telefonica da parte del medico prescrittore del Numero di ricetta Elettronica.

A seconda della modalità desiderata, l’assistito dovrà comunicare al proprio medico il proprio indirizzo di posta elettronica o il proprio numero di cellulare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA