Stampa
In: SALUTE

Da lunedì ripartono Pediatria, Ostetricia e Ginecologia

05 30 radiologiaBARI –  L’Ospedale Santa Maria degli Angeli a Putignano si rimette in moto dopo la sospensione di alcune attività imposta dalle misure di prevenzione e sicurezza legate alla Emergenza Covid.

Già nelle prossime ore tornerà operativa la Cardiologia e a partire da lunedì 1 giugno saranno riattivati l’ambulatorio di Pediatria e il poliambulatorio Ostetrico - ginecologico. Nella settimana successiva, è prevista la riattivazione delle unità di Ortopedia e Chirurgia. Un cronoprogramma che la ASL di Bari ha stabilito in maniera graduale nel rispetto delle norme anti Covid e nella tutela della salute dei pazienti, con l’organizzazione di percorsi dedicati per evitare possibili rischi di contagio.

In concomitanza con la riattivazione della assistenza ambulatoriale e di ricovero prosegue spedito il piano di riorganizzazione funzionale che renderà il presidio ospedaliero di Putignano un importante polo di riferimento per la Diagnostica per immagini, la Senologia e la Cardiologia, con una attenzione maggiore al percorso donna. L’Ospedale sarà infatti potenziato con attrezzature e macchinari di ultima generazione dedicati alle indagini radiologiche, allo studio delle patologie cardiache e alla diagnostica senologica con un nuovissimo mammografo digitale con tomosintesi. I lavori di riqualificazione propedeutici per la installazione dei nuovi macchinari sono ripartiti dopo il fermo obbligatorio  legato alla emergenza sanitaria.

Rinnovata completamente la Diagnostica per immagini

Il parco tecnologico sarà completamente rinnovato con un significativo e considerevole intervento che consentirà di installare nuove apparecchiature radiologiche. Nello specifico è prevista l'installazione di: un macchinario digitale diretto con tavolo telecomandato polifunzionale, un sistema di diagnostica osteoarticolare polifunzionale a doppio detettore di cui uno wireless, un mammografo digitale con tomosintesi e di un’apparecchiatura che sfrutta la tecnologia dexa per la densitometria ossea.

A breve saranno acquisiti inoltre un eco color doppler per la sala rossa del Pronto soccorso e un sistema di monitoraggio multiparametrico per l’area intensiva cardiologica. Per la centrale di monitoraggio l’iter di aggiudicazione della gara è in fase di conclusione, in quanto si è in attesa di ricevere l’8 giugno prossimo le offerte da parte delle ditte concorrenti.

Nel momento in cui si provvederà ad installare le nuove apparecchiature si procederà alla contestuale dismissione di quelle obsolete messe fuori uso ed ormai non più utilizzabili e all’adeguamento edile-impiantistico degli ambienti attualmente destinati alla Radiologia. I lavori di riqualificazione comporteranno anche una implementazione del personale.

Più servizi per il percorso donna e l’area materno infantile

L’offerta assistenziale sarà arricchita con l’attivazione di nuovi ambulatori che garantiranno una assistenza a 360 gradi dedicata al pianeta donna. Il piano di potenziamento ospedaliero di Putignano infatti prevede per l’ambulatorio di Ostetricia e Ginecologia la predisposizione di un centro di 2° livello per screening oncologico, diagnosi prenatale, diagnostica isteroscopica, uroginecologia, colposcopia e cardiotocografia.

In ambito senologico, grazie all’impiego del mammografo digitale, saranno incrementate le attività di prevenzione e diagnosi del tumore della mammella e infine in ambito pediatrico saranno attivati day service e attività ambulatoriali per allergologia, auxologia, ed ecografia nella età evolutiva.