Stampa
In: Lettere al giornale

0-lettera-al-giornale-noci24Riceviamo e pubblichiamo - Da alcuni mesi moltissimi cittadini registrano sensibili perdite di pressione idrica in alcune zone del nostro paese, tutto questo dopo alcuni lavori fatti al serbatoio dell’AQP (posto vicino alla scuola Positano) utile per garantire una idonea pressione nella rete di distribuzione urbana. 

Normalmente quando si fanno dei lavori di adeguamento degli impianti questi servono per migliorare il servizio, invece in questo caso il servizio secondo i cittadini è peggiorato perché di giorno non arriva più acqua nelle loro case. Molti hanno telefonato all’ A.Q.P. per lamentarsi di questa situazione ricevendo la risposta che per loro non c’è nessun disservizio e che la pressione va bene.
Ecco mi chiedo e faccio alcune considerazioni : prima di fare i lavori l ‘erogazione era idonea, dopo i lavori l’erogazione si è ridotta con conseguenti disservizi. Il serbatoio funziona da regolatore della piezometrica perché posto ad una quota alta del paese per dare una pressione compatibile con la rete, questo è formato da un accumulo interrato di circa metri cubi mille (collegato all’adduzione principale) in seguito due pompe di rilancio mandano l’acqua nel secondo serbatoio di circa metri cubi trecento posto nella parte più alta per dare pressione alla rete. Da alcune indiscrezioni “di addetti ai lavori“ sembrerebbe che queste pompe sono spente per cui non rilanciano l’acqua al serbatoio alto per dare una pressione compatibile con la rete.
In sintesi l’A.Q.P. in modo deliberato e consapevole per ragioni di costo (spending review ) riduce la pressione.
L’amministrazione comunale deve farsi portavoce dei cittadini di questi disservizi verso l’A.Q.P. in modo incisivo e fermo chiedendo il ripristino del servizio idrico antecedente i lavori, e si vada fino in fondo alla questione per il rispetto degli obblighi scaturenti dalla CARTA DEI SERVIZI sottoscritto con gli utenti da parte dell’A.Q.P. .

Felice Notarnicola


Il problema della debole pressione dell'acqua in alcune zone del paese ci è stato più volte segnalato dai cittadini nocesi. Ora lei sig. Notarnicola ci fornisce una "chiave di lettura" del fenomeno su si dovrebbe far chiarezza.  Grazie

Beppe Novembre

direttore responsabile NOCI24

© RIPRODUZIONE RISERVATA