Stampa
In: Amministrative 2013

12-24-primarie-ufficialiRiceviamo e pubblichiamo - Il giorno 22 dicembre 2012 alle ore 16.30, in Noci nei locali di via Bovio n. 8, si sono riuniti i componenti del Comitato per le Primarie dell'"Alleanza Noci Bene Comune" per la scelta del Candidato Sindaco del Comune di Noci ed  i componenti del Collegio dei Garanti.

 

 

 

La convocazione del Collegio dei Garanti era stata richiesta dal candidato Nicola Valerio Lamanna a seguito della ricezione di una lettera anonima contente un esemplare di scheda elettorale vidimata e con voto espresso a favore di Domenico Nisi. Il candidato richiedeva inoltre di poter effettuare alcune verifiche sulle procedure di voto ed il riconteggio dei voti.

Il Collegio dei Garanti, assieme ai componenti del Comitato per le Primarie, ha, pertanto, proceduto innanzitutto al riconteggio delle schede scrutinate, che ha dato il seguente risultato:  

-        Schede bianche: 10

-        Schede nulle: 7

-        Schede con voti a favore di Claudio Novembre: 286

-        Schede con voti a favore di Domenico Nisi: 1135

-        Schede con voti a favore di Nicola Lamanna: 940

Totale schede scrutinate: 2378.

Si è quindi proceduto successivamente al conteggio delle registrazioni dei votanti  su moduli cartacei, nonché di quelli contenuti nei file digitali. Tale analisi ha determinato un numero di votanti registrati pari a 2325, evidenziando quindi una differenza di 53 tra schede scrutinate ed elettori registrati. In merito, il Collegio ha  dichiarato, a maggioranza, la non congruità tra le schede scrutinate ed il numero dei votanti registrati sui supporti cartacei ed informatici, nonché la non congruità tra il numero totale delle schede predisposte e la somma di quelle utilizzate e non per le operazioni di voto. Tuttavia, il Collegio dei Garanti, rilevato che il Comitato non ha predisposto regole procedimentali chiare e dettagliate in merito alle registrazioni dei votanti, non rileva irregolarità. Il Collegio ha fatto anche rilevare che il Comitato ha predisposto ed adottato il Regolamento delle Primarie, garantito dalla sottoscrizione di tutti i rappresentanti delle forze politiche e dei candidati, accettandone contenuto e carenze. Medesima considerazione è stata espressa dai Garanti anche in merito alle verifiche richieste dal candidato Lamanna sulla congruità tra il numero delle schede predisposte e la somma di quelle utilizzate per le operazioni di voto e di quelle che risultano non utilizzate. Sul punto i Garanti hanno anche precisato di non aver ricevuto alcun ricorso, controversia o segnalazione “ex ante” allo scrutinio di voto.

In merito alla richiesta del candidato Lamanna sul rispetto dell’art. 6.2 del Regolamento, i Garanti hanno confermato all’unanimità il rispetto di tale articolo, poiché i votanti registrati su supporto cartaceo hanno attestato di riconoscersi nella proposta politica dell’alleanza “Noci Bene Comune”, mentre gli elettori a cui, invece, non è stata richiesta la sottoscrizione su supporto cartaceo, poiché votanti già alle primarie nazionali, con delibera n. 1 del Comitato delle Primarie erano già stati riconosciuti quali aderenti agli ideali della alleanza “Noci Bene Comune”.

Il Collegio ha anche presunto, non avendo ricevuto alcuna segnalazione di irregolarità prima dello scrutinio del voto, il regolare accertamento della identità e della cittadinanza dei votanti, mediante l’esibizione del documento di identità e, laddove necessario, del relativo permesso di soggiorno. A tal riguardo i Garanti evidenziano che i moduli cartacei di rilevazione dei votanti (che non richiedevano l’indicazione del numero di carta d’identità) erano stati preventivamente approvati con delibera da tutti i membri del Comitato per le Primarie, ed anche in questo caso il Collegio dei Garanti non ha ricevuto alcuna segnalazione di irregolarità nella registrazione del voto prima dello scrutinio.

In merito alla richiesta di verifica della autenticità delle schede elettorali pervenute in data 18/12/2012 con lettera anonima, il Collegio ha verificato la scheda elettorale consegnata, ritenendola, a maggioranza e con i mezzi a disposizione del Collegio, non autentica. Il Comitato delle Primarie ha pertanto proposto di avviare comunque una azione legale verso ignoti per tutelare il buon nome e la reputazione dell’intera coalizione e dei candidati coinvolti.

Visti i risultati delle operazioni di verifica svolte, il Comitato per le Primarie, ai sensi del punto 6.7 del Regolamento, ha proclamato vincitore e candidato ufficiale della Coalizione di Centro-Sinistra Domenico Nisi.

Il Collegio dei Garanti, considerate e verificate le eccezioni sollevate dall’Ing. Lamanna, ha quindi espresso giudizio di legittimità del suffragio, convalidando, il verbale redatto dal Comitato per le Primarie, e pertanto la proclamazione del candidato Domenico Nisi quale vincitore e candidato ufficiale della Coalizione di Centro-Sinistra. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA