Stampa
In: Amministrative 2013

04-09-chiostro-noci2020NOCI (Bari) - Atmosfera delle grandi occasioni al Chiostro delle Clarisse per la presentazione al pubblico della coalizione NOCI2020. Tra i partecipanti, il sindaco di Alberobello avv. Michele Longo, l'Assessore al Bilancio della Provincia di Bari Vito Giampetruzzi ed il neo Senatore della Repubblica Pietro Liuzzi, oltre che moltissimi rappresentanti della politica locale, della società civile e delle rappresentanze economiche nocesi.

Tutti insieme per condividere la piattaforma di obiettivi programmatici che la coalizione riunitasi attorno alla figura di Stanislao Morea ha intenzione di perseguire nel prossimo quinquennio amministrativo. 

04-09-relatori-moreaL'APERTURA - Un'apertura suggestiva operata attraverso un video che sintetizza dal principio lo spirito della coalizione: il racconto della Città di Noci e del rinnovamento urbano degli ultimi anni, avviene in un alternarsi di immagini e di musiche che scandiscono con efficacia il ritmo di una Città dinamica e attenta alle sfide della sostenibilità e del cambiamento (200 visualizzazioni in meno di 24h) «Immagini che emozionano» commenta Francesca Gigante a cui è affidato il compito di moderare e introdurre i relatori protagonisti della conferenza stampa. Al tavolo sono infatti riuniti i rappresentanti e portavoce delle sei liste che sino ad ora hanno aderito alla piattaforma programmatica aperta: Popolo della Libertà, Movimento Schittulli, e le liste civiche Noi per Noci Modello Noci, Economia è Lavoro, Città Domani. Ognuno dei rappresentanti ha spiegato le motivazioni per cui ha aderito al Manifesto NOCI2020 ed ha espresso pubblicamente le priorità programmatiche che hanno consentito oggi di giungere ad una sintesi di 7 macro obiettivi.

DONNE E GIOVANI - Grande rilevanza è stata data alla rappresentanza di genere, sia sotto il profilo della presenza politica – 4 relatori su 7 erano donne – sia per quanto concerne la centralità dei temi e del programma. Così come molto spazio è stato dato alla componente giovanile riunitasi nella Lista 'Modello Noci' che si propone di rappresentarne le istanze. «E' giunto il momento di voltare pagina - ha non a caso dichiarato Stanislao Morea durante la presentazione - le donne e i giovani oggi devono rivestire un ruolo da protagonisti all'interno della sfera politica e non solo di mera rappresentanza formale». « E Noci - seguita Morea nel suo discorso - deve proseguire il percorso di cambiamento avviato per la Città negli ultimi cinque anni, non può permettersi di esitare o peggio tornare indietro, soprattutto in un momento come questo di difficoltà economica e finanziaria». E a questo proposito fa un riferimento agli attacchi subiti negli ultimi giorni: «In 20 giorni sono successe cose strepitose (...) lavorando duramente sui temi e incontrandoci con i singoli esponenti, siamo riusciti già a chiudere 6 liste che non sono solo simboli, ma volti e contenuti e siamo certi che il cammino della coalizione non sia ancora concluso».

04-09-morea-interventoL'INTERVENTO - Infine l'intervento di Morea si chiude con le priorità programmatiche incentrate su giovani, sostenibilità, lavoro e welfare spiegando il senso di quel NOCI2020 rimasto un mistero per tutta la serata. «La prossima programmazione europea dei Fondi Strutturali 2014-2020 che è una grande opportunità per Noci, indica un orizzonte lungo di sette anni e di obiettivi sui quali Noci è pienamente allineata grazie alle politiche avviate: efficienza energetica, sostenibilità urbana e coesione sociale (...) e prima del 2020 - spiega Morea – in tema di energia e di ambiente, Noci avrà già conseguito gran parte dei target assegnati in sede comunitaria».

PARTECIPAZIONE - Sostenibilità significa guardare alle generazioni future, generare lavoro e mettere il cittadino al centro di un governo partecipato. E a questo proposito lancia due iniziative durante la serata: "Un caffè con Stanislao" – occasione per confrontarsi nei luoghi più consoni al cittadino (a casa, in azienda) direttamente con il Candidato – e "Un'idea per Noci" – opportunità di contribuire attivamente al Programma. Quest'ultima iniziativa è già partita il 17 marzo e ad oggi conta di centinaia di segnalazioni. Il portale www.moreasindaco.it è attivo da domenica e pronto a recepire le istanze di una cittadinanza chiamata a partecipare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA