Stampa
In: Amministrative 2013

04-21-morea-modello-nociNOCI (Bari) - Ieri sera nella sala di via Pio XII si è presentata al pubblico Modello Noci, una lista di giovani a sostegno della persona e del progetto amministrativo del candidato di centro destra Stanislao Morea: età media, 30 anni. Tutti hanno sposato le idee politiche di Morea sulla città ed hanno scelto di mettersi in gioco e senza strumentalizzazioni.

Ad apertura di presentazione la candidata e moderatrice della serata, Rossana Gentile, ha descritto l'ingresso in politica dei giovani di Modello Noci ponendo l'accento sull'urgenza del ricambio generazionale tra i rappresentanti politici in consiglio comunale. Una urgenza che ha spinto 16 nocesi, provenienti da diverse espressioni ed esperienze professionali, ad entrare in lista e concorrere alla elezione del candidato sindaco Morea e al successo della coalizione NOCI2020.

04-22-modello-nociPresentati uno ad uno i volti nuovi di questa lista: Amatulli Magda, Castellana Francesco, Casulli Mariano, Curci Domenico, D'Elia Rosanna, D'Onghia Paolo, Durante Donatello, Grilletti Donato, Guagnano Leonardo, Guagnano Vincenzo, Lippolis Lucia, Lippolis Vittorio, Mastropasqua Giuseppe, Miccolis Rosalba, Natile Antonio.

 

Magda Amatulli, 39 anni, candidata nella lista Modello Noci per la prima volta al consiglio comunale, "Noi vogliamo dare un contributo al rinnovamento del paese in cui viviamo. Valori come lealtà, umiltà, fiducia e trasparenza faranno parte del nostro bagaglio e li porteremo in consiglio". Amatulli nel suo discorso sollecita la creazione di asili nido comunali per aiutare le famiglie in difficoltà nel conciliare lavoro e crescita dei figli ed anche la realizzazione di centri sportivi per bambini.

Rosanna D'Elia, neolaureata in giurisprudenza, "Oggi per noi giovani è difficile essere rappresentati da una ideologia perciò vogliamo puntare ad un nuovo modello di virtù politica. E Morea è sinonimo di competenza e professionalità. Noi vogliamo scommettere che una politica del fare ci può essere e può essere pulita". Infine un riferimento al senso del nome della lista civica "Ci chiamiamo Modello Noci perchè siamo consapevoli che Noci sul territorio è un'isola felice e dobbiamo difendere questo modello. Abbiamo però bisogno di aumentare le occasioni di sviluppo, soprattutto per i giovani, anche perchè siamo stanchi di scappare".

Donatello Durante, 38 anni, laureato in scienze politiche ed un lavoro nel mondo delle assicurazioni, sostiene l'idea di rendere Noci una città che sia polo di attrazione per il settore artistico e culturale insieme. Tra gli spunti lanciati anche l'idea di far rinascere il festival del floklore ed il festival jazz e migliorare le sagre e le fiere cittadine. Obiettivo: fare di Noci una città attrattiva e creativa entrando nei circuiti nazionali del turismo. Poi una puntualizzazione sul valore dei giovani in lista "Per chi sostiene provocatoriamente che la nostra partecipazione politica sia solo strumentale alla Coalizione in termini di semplice presenza rimarrà deluso. Abbiamo un’idea di città che vorremmo portare avanti in Consiglio e per questo ringraziamo Stanislao Morea per averci dato la possibilità di esprimerla”. Subito dopo le elezioni amministrative, ha annunciato Durante,  Modello Noci diventerà una associazione politico-culturale che raccoglierà idee a supporto della nuova amministrazione.

Giuseppe Mastropasqua, 37 anni, avvocato, ha sottolineato l'importanza che il lavoro dell'amministrazione sia improntato al modello della smart city, una città competitiva nei servizi ai cittadini, capace di guardare al futuro e di progettare e realizzare il cambiamento.

Ha chiuso la serata il candidato sindaco Stanislao Morea spiegando che la coalizione NOCI2020 ha voluto cominciare a presentare le proprie liste a partire da quella composta dai giovani perchè ritenuti il pilastro del cambiamento. Morea ha ricordato il significato dello slogan della coalizione Noci2020, slogan che punta ad anticipare gli obiettivi di risparmio energetico per Noci a ben prima del previsto 2020. E' quindi un messaggio di concretezza e sfida quello lanciato da Morea e dalla coalizione di centro destra che si dice capace di presentare cosa e come fare per raggiungere gli obiettivi elettorali. Sempre Morea ha ribadito la sua volontà di non polemizzare con nessuno in campagna elettorale e di voler essere a favore di una politica della proposta e non dei veleni. Il programma completo del centro destra sarà presentato un po' per volta alla cittadinanza anche se ieri sera il tema dominante, sul versante programmatico, che Morea ha espresso è stato l'obiettivo di far assumere al comune la fisionomia di un comune imprenditore, capace, cioè, di creare le condizioni per promuovere lavoro e di generare anche risorse per il welfare di comunità. Sul versante della ricerca del lavoro da parte dei giovani Morea ha auspicato un migliore orientamento professionale e l'avvicinamento della domanda e dell'offerta sul territorio. Infine l'invito ai cittadini ad imparare ad intreprendere, in un paese in cui le partite iva sono l'11% del totale dei lavoratori attivi, e ad avviare il miglioramento delle proprie condizioni di vita. In chiusura l'appello al voto "Se avete una percezione positiva di noi, ci riconoscete persone oneste, in grado di guidare la macchina amministrativa comunale, ....allora votateci".

In conclusione della presentazione e a supporto della Lista Modello Noci interviene anche il Senatore Piero LiuzziNoci ha dalla sua un’enorme potenzialità giovanile – sottolinea Liuzzi – e il progetto di questi ragazzi non è solo da condividere ma da portare a modello per tutte le classi dirigenti, pubbliche e private».    

 

Fotogallery

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA