Stampa
In: Amministrative 2013

05-05-nardoni-nisiNOCI (Bari) - Il pozzo Perrotta sarà risistemato e reso funzionante grazie ad uno stanziamento di 18.572€ da parte dell'ARIF (Agenzia Regionale attività Irrigue e Forestali), per riparare il quadro elettrico, manomesso e danneggiato da un furto, e far ripartire l'impianto. A dare la notizia è il candidato sindaco, Domenico Nisi, direttamente sul proprio sito. NOCI24 aveva seguito la notizia della visita dell'assessore regionale Nardoni a Noci, il 27 aprile scorso, in cui si era impegnato per la risoluzione del problema promettendo di vigilare. 

A pochi giorni dall'annuncio dell'interessamento di Nardoni ai problemi idrici di Noci Nisi, in un post sul suo sito personale, annuncia lo stanziamento delle risorse necessarie da parte dell'ARIF per rispristinare Pozzo Perrotta. Sul sito dell'agenzia regionale ARIF, attualmente in manutenzione, non è possibile, però, trovare conferma ufficiale a questo annuncio, di cui il post di Nisi è l'unica fonte disponibile per il momento. 

Nel post di Nisi si legge: «L'Assessore regionale alle Risorse agroalimentari Fabrizio Nardoni, lo scorso 27 aprile, ha fatto visita ad alcune aziende agricole del territorio nocese insieme al candidato sindaco della coalizione "Noci Bene Comune" Domenico Nisi. Venuto a conoscenza, durante una di queste visite, del problema riguardante il Pozzo Perrotta, si è subito impegnato, contattando gli uffici competenti dell’ARIF (Agenzia Regionale attività Irrigue e Forestali), affinché si provvedesse quanto prima alla riparazione del quadro elettrico del pozzo che ne impedisce di fatto l'utilizzo, creando gravi problemi agli allevatori della zonaPronta è stata la risposta. Con Determina del Direttore Generale dell’ARIF sono stati già disposti i lavori di manutenzione straordinaria dell’impianto irriguo, per i quali sono stati stanziati 18.572,06 euro».

Sempre Nisi commenta nel post «Voglio esprimere un sentito ringraziamento verso l’Assessore Nardoni per aver dimostrato ancora una volta il suo interessamento verso le problematiche dell’agro nocese. Ringrazio inoltre gli uffici dell’ARIF, che hanno subito disposto quanto necessario ai fini di una repentina riparazione dell’impianto e per il lavoro che quotidianamente svolgono. È assolutamente deprecabile, invece, il comportamento di coloro che si rendono autori di atti di sciacallaggio, come quello del furto del quadro elettrico dell’impianto del pozzo Perrotta, ai danni delle aziende agricole che già stanno attraversando un momento estremamente difficile. Noi abbiamo il dovere di fare quanto in nostro potere per aiutare i nostri agricoltori ed allevatori, attori fondamentali dell’economia della nostra città». 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA