Stampa
In: Amministrative 2013

05-24-comizio-finale-moreaNOCI (Bari) - Chiusura della campagna elettorale del centro destra e della coalizione Noci2020 con il candidato sindaco, Stanislao Morea, attorniato da numerosi sindaci del territorio circostante, dai senatori Liuzzi e Bruno, dalla ex-senatrice Adriana Poli Bortone e dalle liste della coalizione.

Dalle 20:30 alle 22 si sono susseguiti sul palco di piazza Garibaldi i messaggi di stima e di supporto al candidato sindaco Morea a cominciare da Adriana Poli Bortone, leader regionale del movimento Io Sud, a Noci sin dal pomeriggio di ieri per partecipare ad un incontro nel chiostro delle Clarisse promosso dalla lista Noi per Noci che vede alcuni esponenti di Io Sud - Grande Sud al suo interno. La Poli Bortone ha apprezzato la coalizione Noci2020, le sue idee, i suoi programmi ed i suoi uomini. E non ha mancato di sottolineare la capacità di morea di poter portare avanti un progetto di città armonioso e solido. 

Numeroso il pubblico in piazza che ha ricevuto il saluto ed il sostegno dei sindaci di centro destra del territorio limitrofo. Per voce del moderatore della serata, niente mento che il senatore Donato Bruno, sono stati presentati i sindaci di Fasano, Lello di Bari, di Castellana Grotte, Franco Tricase, e di Locorotondo, Tommaso Scatigna. Tutti si sono detti onorati di partecipare a questa serata di festa, certi della scontata vittoria del candidato Morea, in continuità con i 10 anni di Piero Liuzzi.

Spazio poi all'intervento di Pierino Laterza, in rappresentanza della lista Economia è Lavoro che non ha svolto nessun comizio in queste serate, di Marino Gentile, per il Movimento Schittulli, e del senatore Liuzzi, emozionato per questo importante e decisivo passaggio di consegne tra la sua decennale amministrazione e quella che uscirà dalle urne del 27 maggio.

Infine Stanislao Morea ha ringraziato la piazza festante per la gioia con cui  ha sostenuto la sua candidatura e la sua coalizione. "Sono molto emozionato stasera. Sono emozionato come lo ero 10 anni fa. Mi tremavano le gambe ed anche stasera questa piazza mi emoziona molto". Morea ringrazia pubblicamente Liuzzi e Bruno per averlo sostenuto in questo percorso che punta a dare continuità all'azione amministrativa. "Noi siamo una coalizione coesa e rinnovata ed il vero rinnovamento siamo noi. Abbiamo avviato una scommessa molto forte su quello che dobbiamo fare nei prossimi 5 anni. Chi ha governato ha dimostrato di avere capacità di governo e grande competenza. Chi ha governato ha dimostrato di avere quel senso di managerialità per gestire la cosa pubblica". Poi sul versante degli obiettivi Morea ricorda che  "Un progetto modesto non è da Noci. Noci ha bisogno di progetti ambiziosi". Per questo Morea ricorda che il voto va dato valutando bene i progetti, le coalizioni e gli uomini "Noi non abbiamo aperto il recinto e fatto entrare chiunque". Poi però i toni si ammorbidiscono e Morea, che ha cominciato la campagna elettorale invitando la sua coalizione alla moderazione dei toni, chiede un applauso alla piazza per gli altri due competitor che hanno messo la faccia e partecipato a queste elezioni. Subito dopo però sottolinea che i competitor non sono stati altrettanto garbati con lui "Hanno provato in tutti i modi a farci reagire ma non ci sono riusciti. Noi, invece, abbiamo dialogato con la gente e fatto capire alla gente quello che abbiamo fatto in questi anni:  più si dialoga con la gente e più si vincono le elezioni". Morea torna a ripresentare le ragioni della coalizione, il lavoro fatto in questi mesi, e la capacità di governo in questi 10 anni. Capacità che per Morea diventa una discriminante evidentemente a tutto vantaggio del centro destra "Noi abbiamo governato in questi 10 anni ed abbiamo dimostrato di averlo fatto bene. Gli altri non hanno governato e quando lo hanno potuto fare sono durati appena due anni". Per Morea la scelta è facile: rinnovamento nella continuità. 

 

Fotogallery

Fotogallery

© RIPRODUZIONE RISERVATA