Stampa
In: Amministrative 2013

morea-stanislao-candidato-03NOCI (Bari) - Il ballottaggio è l'esito uscito dalle urne nell'ultima tornata elettorale dello scorso weekend. Per decidere chi dovrà rivestire il ruolo di sindaco del Comune di Noci, i cittadini saranno quindi chiamati nuovamente ai seggi. A seguito dello spoglio del primo turno abbiamo raccolto le impressioni di Stanislao Morea (in foto) in corsa per il ballottaggio del 9 e 10 giugno.

Come valuta il risultato elettorale della sua coalizione dopo l'esito del primo turno delle amministrative 2013?

Il risultato del primo turno ha confermato i due principi che sosteniamo da tempo: la nostra Coalizione è una vera squadra e noi siamo il rinnovamento. NOCI2020 con il 51,5% e 6727 voti consegue il premio di maggioranza e tra i rappresentanti più suffragati vanta ben 4 donne, 7 nuovi consiglieri e 3 soli uscenti. Il sottoscritto ha avuto la fiducia del 46.98% degli elettori mentre Domenico Nisi si ferma al 44.34%. Siamo soddisfatti di questo risultato che innanzitutto premia un lavoro di squadra e di conseguenza restituisce fiducia ed entusiasmo per il ballottaggio.

In attesa dei risultati ufficiali, secondo i suoi calcoli, come sarà composto il futuro consiglio comunale?

Il mio non è un calcolo di parte ma fa riferimento alla Legge. La nostra coalizione, avendo superato il 50% di voti utili, ottiene il Premio di Maggioranza e vanta una solida rappresentanza in un consiglio che sarà composto da 10 consiglieri di centrodestra, 5 di centrosinistra e 1 del movimento 5 stelle. Una composizione che metterebbe in seria difficoltà Domenico Nisi qualora venisse eletto, trovandosi a gestire il Comune da una posizione di minoranza. Capisco l'esigenza del Centrosinistra nel nascondere questo dato per fini elettorali ma in Democrazia funziona così: in caso di vittoria di Domenico Nisi si assisterà ad un caso di "anatra zoppa" e appena 1 minuto dopo Noci avrà nuovamente un Commissario per un anno. Non credo che i Nocesi se lo possano permettere.

Come interpreta il "voto disgiunto" che hanno espresso i nocesi al primo turno?

Il centrosinistra ha raccontato per l'intera campagna elettorale che loro erano una squadra e che il candidato Nisi era "uno degli altri", pronto a farne da portavoce. La verità dei numeri dimostra esattamente il contrario: il candidato Sindaco ha conseguito un risultato personale al 44,34% e la Coalizione di centrosinistra si è fermata al 39.31%. Al contrario, il sottoscritto ha avuto un risultato inferiore alla sua Coalizione e questo per me è il segno di determinazione di una squadra, di un attivismo che ha superato di gran lunga quello del suo Candidato.

Come giudica il risultato degli altri candidati, Nisi e Colonna?

Come ho affermato precedentemente credo che Domenico Nisi abbia conseguito un buon risultato personale a cui però non è corrisposto un dato di Coalizione. Orazio Colonna ha condotto una campagna elettorale molto sobria e per questo l'ho apprezzato e credo che oggi meriti il seggio in Consiglio.

In caso di vittoria, come pensa di poter governare il consiglio?

In caso di vittoria, con la squadra che mi ha sostenuto porterò avanti esattamente quanto dichiarato nel Programma NOCI2020. Abbiamo proposte solide per il futuro di Noci in termini di sviluppo, cultura, turismo, lavoro, sociale e riforma della pubblica amministrazione. Sono certo che su molte di queste ci possa essere convergenza da parte di tutti e farò scelte molto ponderate per avere la migliore Giunta per affrontare i nodi cruciali di Noci.

Con quali temi rilancerete la campagna elettorale in vista del ballottaggio del 9-10 giugno 2013?

Proseguiremo nel nostro lavoro di partecipazione, tra la gente, con le persone, nei luoghi. Spiegando meglio il nostro Programma e cercando di convincere i nostri concittadini della bontà della nostra proposta. Vorrei che i cittadini comprendessero che il voto di domenica 9 e lunedì 10 giugno non è un voto a Stanislao Morea ma a un nuovo corso di cambiamento e di sviluppo per Noci. Abbiamo consiglieri giovani, idee innovative e soprattutto l'entusiasmo per affrontare la sfida di governo. La fiducia sarà la parola chiave della nostra campagna elettorale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA