Stampa
In: Amministrative 2018

04 27nocisenzaluceCOMUNICATO - In seguito all’appalto della pubblica illuminazione a Noci, da mesi, si registrano una serie di gravi e costanti disservizi. Ripetutamente, la sera, interi quartieri e vie principali di Noci, inclusa piazza Garibaldi (luci spente persino a Pasqua e Pasquetta), restano senza illuminazione. Sono numerosissime le foto ed i video che i cittadini pubblicano sui social o inviano al gruppo facebook il Termometro.

Ricordiamo che la illuminazione rientra in quell’insieme di attività che l’amministrazione pubblica presta nei riguardi dei cittadini, per il soddisfacimento di bisogni collettivi. Muoversi nel buio di notte è pericoloso, perché nasconde ostacoli, insidie e pericoli (branchi di cani randagi, ladri). La situazione va avanti da mesi ormai e noi della Scelta Buona vogliamo denunciarla pubblicamente. È sotto gli occhi di tutti che questo servizio ha degli standard di funzionamento ben sotto le attese. Se vogliamo smettere di essere meridione bisogna iniziare ad alzare la voce e smetterla di farci schiacciare sulla mediocrità.

Nel terzo millennio avere a Noci un servizio alla collettività, che ci è costato quasi dieci milioni di euro, e non ricevere il corretto funzionamento è un fatto grave ed inaccettabile. Voi paghereste l’elettricista per restare senza luce in casa? In Svezia avrebbero già tolto l’affidamento alla ditta e chiesto i dovuti risarcimenti. Chiediamo alla prossima amministrazione di farsi carico del suo dovere, cioè garantire il servizio e chiedere il risarcimento del danno.

Ovviamente in questa vicenda l’attuale amministrazione ha le sue responsabilità. Su questo appalto va fatta luce …

Cambia, Scegli Noi.
Enzo Bartalotta, Presidente della Scelta Buona

© RIPRODUZIONE RISERVATA