Stampa
In: Amministrative 2018

06 03 PAOLO CONFORTI PRIMO COMIZIO PUBBLICO 1NOCI (Bari) – E’ andato in scena, ieri 2 giugno, in Piazza Garibaldi, il primo comizio del candidato sindaco Paolo Conforti per la  coalizione “Noci Officina Civica”.

Per ricordare la solennità della Festa della Repubblica, in apertura, è stato intonato l’inno nazionale, per poi proseguire con alcuni cenni storici effettuati.

Il candidato Conforti ha esordito, nel primo comizio, dicendo: “La nostra lista civica è formata da 80 cittadini-candidati che lavorano tutto il giorno e che credo possano ben rappresentare la nostra cittadina: ci sono professionisti, madri, allevatori. Ma ci siamo dati una condizione, quella di tenere fuori tutti coloro che hanno avuto ruoli gestionali negli ultimi anni.”

Successivamente, ha invocato alla legalità, quella mancata negli ultimi anni a suo dire, proponendo un nuovo metodo di scelta tra gli assessori: dalla coalizione è  stato diffuso infatti un appello rivolto a tutti coloro che abbiano un curriculum vitae che rispecchi le competenze in linea con la figura che dovrà ricoprire, potendosi così candidare: la scelta dei suddetti, però, avverrà in seconda battuta.

Largo spazio è stato dato al programma politico, scritto a più mani, con i cittadini, durante i laboratori civici, organizzati negli scorsi mesi, in lungo e in largo per la cittadina.
Il primo dei dieci punti discussi è stato quello relativo al cambio del metodo della raccolta differenziata: si partirà dall'agro, lì dove, secondo Conforti, non sono state ascoltate le esigenze dei cittadini dall' amministazione corrente. L’idea é quella di istituire isole ecologiche di prossimità in tutte le zone dell’agro, garantendo a questi ultimi di conferire ad ogni ora e in ogni giorno la propria immondizia, mediante l’utilizzo di tessere magnetiche di riconoscimento. Secondo quanto espresso dal candidato, questo migliorerebbe la percentuale della raccolta differenziata, già al 74%, e di riconoscere chi non conferisce l’immondizia, ma deliberatamente sporca strade e boschi.

Attenzione quindi sull’acqua pubblica, problematica diffusa del centro storico, risolvibile grazie alla riattivazione della torre pensile di Largo Positano, con l'incrementazione della pressione idraulica quando l’Acquedotto Pugliese, la diminuisce nelle ore serali. Infine spazio agli agricoltori e agli allevatori, ai cittadini bisognosi di cura: evidenziando l’efficacia del gesto dei Sindaci di paesi limitrofi nel protestare contro la Regione per preservare alcuni servizi sanitari. 

Continuando, Conforti ha dedicato la sua attenzione alle famiglie con figli disabili, o con figli piccoli, per cui vorrebbe assicurare il trasporto pubblico ed un asilo nido comunale.
Il comizio in fine ha preso una piega pienamente critica e polemica, con toni decisamente alti. Fondamentale critica è stata fatta nei confronti dell’amministrazione vigente, alla quale è stata imputata nei confronti della realizzazione non necessaria di rotonde con scomputo degli oneri di urbanizzazione, la mancata valorizzazione di alcune sagre a discapito della microeconomia e delle altre sagre, la creazione spropositata di supermercati e l’assente attenzione per il turismo.

L'invocazione finale è stata rivolta ai suoi competitor, ad abbassare i toni, a non offendere nè denigrare "A chi si erge detentore della verità assoluta, a chi crede di aver studiato più di tutti gli altri, noi, ed io in particolare gli rispondo prendendo in prestito alcune parole di una nota canzone di Domenico Modugno, noi gli rispondiamo con l'eleganza e lo stile che ci contraddistingue, noi gli rispondiamo "Meraviglioso" è l'affetto che i cittadini di Noci ci stanno dimostrando, "Meravigliosi" sono quei padri e quei genitori che sperano in un futuro migliore per i loro figli".

06 03pubblicoconforti

© RIPRODUZIONE RISERVATA