Stampa
In: Amministrative 2018

06 05giulemanidalnostroospedaleNOCI (Bari) – Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, è salito, ieri 4 giugno, sul palco del candidato sindaco del centro sinistra Domenico Nisi, esprimendo parole a sostegno della sua candidatura. Un sostegno che va avanti da oltre 10 anni, ha sottolineato il primo cittadino, e che lo ha spinto a portare a termine il proprio impegno sino in fondo.

Prima di passare la parola all’atteso ospite però, Nisi non ha fatto mancare con ironia e severa puntualità, una critica nei confronti del suo avversario Liuzzi: “Si immagina molto spesso che un Sindaco di centro sinistra debba  interloquire con i soggetti vicini alla sua aerea e non con gli altri” commenta, “ma voi sapete bene che l’anatra zoppa ci ha permesso di governare senza alcun problema rispetto ad altre situazioni. Ho letto nel programma elettorale del candidato Liuzzi, che mette a disposizione della città tutti i suoi buoni uffici. Vorrei ricordare che ho 8 liste a mio sostegno e che credo di aver utilizzato sempre, in 5 anni, tutto quello che la Regione ha messo a disposizione dei sindaci locali. Se dovesse servire anche io ho i miei buoni uffici e credo che la presenza del Presidenza della Regione possa testimoniare un rapporto politico sincero e schietto”.

Non sono mancati anche critiche nei confronti degli altri avversari, ribadendo quanto già detto negli ultimi giorni: “Ho visto che l’intervento pubblico dell’altra sera ha mosso delle acque: si è detto che ho alzato i toni. Essere paragonato ad un foglietto del supermercato, non è alzare i toni? Mi preme sottolineare la qualità-prezzo della mia coalizione: talvolta la qualità cede il passo al prezzo. La qualità della mia coalizione è ottima ed è assolutamente gratis, perché abbiamo a cuore solo il benessere della comunità e abbiamo dimostrato che pur amministrando con l’anatra zoppa abbiamo realizzato il 90% dei punti programmatici. Ci dispiace ascoltare anche da parte di chi ha amministrato che siamo stato mediocri, penso che un minimo di autocritica sia necessaria”.

06 05emilianoanociIl presidente Emiliano è intervenuto successivamente con parole a pieno sostegno del Sindaco uscente, offrendo una panoramica della sua personalità e del suo modus operandi: “Domenico, ogni volta che mi hai chiamato al telefono, che tu mi abbia rivolto una critica o un incoraggiamento, mi hai lasciato il segno. Lasciare traccia nella propria vita significa dare un senso alle cose anche quando non è tutto facilissimo, perché c’è chi nella vita, ha tutto a disposizione e chi invece persino quando vince le elezioni deve fare i conti con una maggioranza difficile. Sono qui a dirvi che con Domenico Nisi si lavora bene, in trasparenza”. Il pensiero finale è stato rivolto a tutti i cittadini di Noci, a sostenere il candidato di centro sinistra affinché possa terminare il lavoro in maniera ottimale diffondendone i punti programmatici.

Durante il breve comizio sono intervenuti alcuni membri del presidio “Giù le mani dal nostro ospedale” per manifestare la contrarietà alla mancanza di un ospedale di Primo Livello sul territorio della bassa murgia, previsto dalla legge. Alla loro volontà di alzare cartelli scon su scritto “Giù le mani dal nostro ospedale” in difesa quindi dell’ Ospedale Santa Maria degli Angeli di Putignano, Emiliano ha così risposto: “L’ospedale resterà aperto lo assicuro, fino a che resterò in carica. Ve lo garantisco lo abbiamo salvato noi. Alcuni cittadini pensano che abbiamo un’avversione nei confronti dell’ospedale di Putignano. Se lo avessimo avanzato di livello come chiedono, sarebbe stato chiuso non appena dopo l’inaugurazione dell’ospedale di Monopoli - Fasano, rimanendo un ospedale di base, invece è rimasto aperto e lo rimarrà”.

A chiusura del comizio un rappresentante del suddetto comitato, nel tentativo di cercare un incontro con Emiliano, ha dato le sue dichiarazioni tra il vociare del pubblico: “Siamo qui a rappresentare un bacino d’utenza molto ampio, non abbiamo un ospedale di primo livello: per questo siamo venuti a manifestare contro il Presidente della Regione e l’assessore alla Sanità. Non abbiamo nulla di personale contro il candidato sindaco di Noci”.

Fotogallery

© RIPRODUZIONE RISERVATA