Stampa
In: Politiche 2018

NOCI (Bari) - Si avvicinano sempre di più le elezioni politiche del 4 marzo 2018, che vedranno applicata la legge elettorale detta “Rosatellum Bis”. Dopo uno speciale settimanale di conoscenza dei candidati delle varie liste e coalizioni, continua o speciale per conoscere i programmi e le idee dei partiti e dei movimenti che i nocesi potranno segnare sulle schede elettorali. In questo articolo, una sintesi del programma della coalizione di centrodestra.

AFFARI INTERNAZIONALI E UNIONE EUROPEA - Puntare su diplomazia estera, accordi bilaterali e lotta al terrorismo islamico. Ridiscussione di tutti i trattati europei, tutelando la sovranità nazionale contro le politiche di austerità. 

AGROALIMENTARE E AMBIENTE - Tutela del patrimonio culinario italiano e sostegno alla produzione industriale e agricola di prodotti Made in Italy. Ottimizzare la gestione dei rifiuti, valorizzare ogni forma di tutela dell' ambiente e puntare su energie alternative e mobilità sostenibile. 

CULTURA E ISTRUZIONE - Riformare il ministero dei Beni Culturali insieme con la digitalizzazione dei musei. Adottare un management dei beni culturali e artistici, potenziare i centri di cultura italiana all'estero, ridurre i costi per la concessione di opere d'arte. Rendere i concorsi per docenti su base regionale, garantire una reale esperienza formativa durante il percorso di alternanza scuola-lavoro, abolire la cosiddetta "Buona Scuola", rilancio dell' università italiana per farle riavere il ruolo primario nella formazione. 

FAMIGLIA, FISCO E PREVIDENZA - Sostegno alla natalità e asili nido gratuiti, azzeramento dell' iva sui prodotti della prima infanzia. Riformare il sistema delle adozioni e rendere più conveniente per le imprese il welfare aziendale per tuelare il lavoro delle madri. 400 euro al mese ai genitori per ogni nascituto fino al compimento del 18esimo anno. Reintroduzione del ministero della famiglia. Flat tax, tassa unica e fissa ad una certa percentuale per cittadini e imprese. abolizione degli studi di settore come lo spesometro e il redditometro. Chiusura effettiva di Equitalia e abolizione di Irap, tassa di successione e donazione, tasse su prima casa e prima auto. Abolizione della legge Fornero, reintroducendo le pensioni di anzianità e la quota contributaria massima di 41 anni. Pensioni minime a 1000 euro e pensioni alle mamme casalinghe. 

GIUSTIZIA E IMMIGRAZIONE - Certezza della pena e processi più veloci. Rendere la difesa personale sempre legittima. Separazione delle carriere della magistratura inquirente e di quella giudicante, nuova disciplina delle intercettazioni e riforma della custodia cautelare. No a sconti di pena per reati particolarmente violenti. Controllo dei confini, lotta all'immigrazione clandestina e espulsione degli immigrati irregolari. Riorganizzazione dell' accoglienza con responsabilità regionali, maggiore trasparenza e accordi bilaterali con i paesi per i rimpatri. Messa a punto di un grade Piano Marshall per l' Africa. 

IMPRESA E LAVORO - Meno vincoli e maggiore semplificazione della burocrazia. Tassazione ridotta solo per le imprese che producono in Italia con manodopera locale. Sostegno alle start-up innovative anche attraverso la semplificazione del crowdfunding. Incentivare l'inserimento dei disabili nel mondo del lavoro. Tutelare le prtite iva l pari di tutti gli altri lavoratori e riduzione dei costi per le imprese che promuovono il part-time e il "lavoro agile" per conciliare lavoro e famiglia. Lotta alla disoccupazione, difesa del piccolo commercio, introduzione di un salario minimo orario e vietare l'obbligo di lavoro di domenica. 

SALUTE - ottimizzazione del modello di gestione del SSN, Estensione delle prestazioni sanitarie. 

Clicca qui per leggere il programma depositato presso il Ministero dell' Interno dalla Legaqui per quello depositato da Forza Italia, qui per quello di Noi Con L'Italia - UDC qui per quello di Fratelli d'Italia.

Per conoscere i candidati del centrosinistra e delle altre liste o per scoprire di più sulla legge elettorale, clicca qui e accedi alla sezione di Noci24 dedicata alle politiche 2018.

© RIPRODUZIONE RISERVATA