Stampa
In: Politiche 2018

02 26fratelliditaliaNOCI (Bari) - In un chiostro delle clarisse colmo di militanti, simpatizzanti e cittadini si è tenuta, sabato sera, la presentazione dei candidati alla Camera e al Senato di Fratelli d'Italia della provincia di Bari. Sotto lo slogan "Il voto che unisce l'Italia", l'appello a votare il 4 marzo il partito di Giorgia Meloni candidatosi per ridare dignità agli italiani, da anni vittime di politiche scellerate imposte da un centrosinistra che ha messo in ginocchio l'Italia intera, le categorie professionali, le famiglie.

Grazie alla moderazione dell'attivista Celestina Mastropasqua, il primo a prendere parola nella gerarchia degli interventi previsti durante la serata, il neo eletto consigliere comunale di Noci, geom. Nicola Miccolis, che si è detto orgoglioso di dover riporre fiducia, il prossimo 4 marzo, nelle mani di Marcello Gemmato, candidato alla Camera e capolista FdI in vari collegi. "Fratelli d'Italia è un partito che si riconosce in valori fondamentali" ha dichiarato, "come quello della famiglia tradizionale".

Parola quindi al coordinatore cittadino Dino Mansueto, del tutto sicuro del fatto che con queste elezioni si debba ritornare a dare la priorità agli italiani, "prerogativa che non deve essere letta come bestemmia, ma come missione per il benessere spirituale dei cittadini, oggi seriamente persa" ha dichiarato. E poi la stoccata alle coppie omosessuali: "L'Italia è stata capace di togliere ad una coppia ultracinquantenne il diritto di adottare un bambino, togliendolo perché troppo adulti, ma è stata capace di accettare che il sig. Nichi Vendola si avvalesse di un utero in affitto per avere un bambino, non curandosi dei suoi problemi psicologici futuri!". "Noi abbiamo il dovere di intervenire su queste situazioni e molte altre: vedi l'agricoltura. Per farci comprare l'olio estero si sono inventati la Xylella. Il nostro appello è: ritorniamo ad essere padroni a casa nostra. Votiamo Fratelli d'italia!".

Dello stesso avviso dunque anche gli ospiti della serata, oggi in prima linea nei collegi di riferimento per far conoscere le proprie idee. Dopo Grazia Neglia, candidata alla Camera per il Collegio numero 3, l'ultima parola è stata affidata a Marcello Gemmato, volto politico molto vicino all'elettorato nocese. "Dopo cinque anni di governo non eletto dal popolo" ha commentato, "ci troviamo a scegliere fra un partito che ha salvato in un pomeriggio il Monte dei Paschi di Siena, non riuscendo però a garantire una casa da venti mesi a numerosi terremotati, e un partito che mette al centro di tutte le sue azioni i patrioti, la sanità e molti altri settori che non sono affatto in ripresa".

© RIPRODUZIONE RISERVATA