Stampa
In: Politiche 2018

02 26partitodemocraticoeventoelettoraleNOCI (Bari) - Il Partito Domcratico di Noci ha organizzato, nel pomeriggio del 24 febbraio nel chiostro di San Domenico, un incontro elettorale con alcuni esponenti pugliesi del PD candidati regionali alla Camera e al Senato per le elezioni del 4 marzo. Vota la squadra, scegli Pd, il titolo dell'evento organizzato per presentare Ubaldo PAGANO (Candidato alla Camera dei Deputati nel Collegio Plurinominale PUGLIA - 03 di Taranto, Brindisi e Monopoli), Fabiano AMATI (Candidato al Senato della Repubblica nel Collegio Uninominale PUGLIA - 04 di Brindisi) e Marilù NAPOLETANO, Candidata alla Camera dei Deputati nel Collegio Uninominale PUGLIA - 06 di Monopoli.

Oltre ai saluti del sindaco Nisi, del consigliere Fabrizio Notarnicola e del segretario di circolo Vito Plantone, è toccato soprattutto agli ospiti della serata spiegare le ragioni per cui votare Pd la prossima domenica. "Non è nostro compito attrarvi nel supermarket dell'illusione", ha dichiarato l'attuale Consigliere regionale della Puglia Amati rivolgendosi alla platea. "Tantomeno verremo a parlarvi di flat tax facendovi credere che così non toccheremo redditi medi e bassi. Siamo qui a parlarvi in maniera giudiziosa ed ottimistica di come intendiamo la politica, strumento che sappia soddisfare gli interessi dei cittadini attraverso la produzione di servizi". "Questa è l'ora del paese" ha commentato. "Dobbiamo renderci conto che serve investire nei settori capaci di garantire lavoro.  È questa la nostra parola chiave: lavoro. Lavoro che è possibile garantire se investiamo nei giusti settori: biotecnologie per l'agricoltura, edilizia, salario minimo per tutti, etc".

Votare Pd invece, per Ubaldo pagano, avvocato e già segretario del PD di Bari, significa anche dare il paese in mano a gente capace di continuare a risolvere problemi legati al territorio, perché provenienti da un substrato politico culturale ben radicato, assente in altre movimenti (vedi M5S).  Votare Pd il prossimo 4 marzo significherebbe approvare l'idea di consolidare la misura degli 80 euro, creare un fondo per la reindustrializzazione, tagliare le tasse alle famiglie e non ai milionari, investire sull'alta velocità ferroviaria, la banda larga e la viabilità sostenibile, prendersi cura dei vaccini e della salute delle persone, garantire una pensione contributiva per i giovani dalla carriera discontinua, investimenti in cultura e macchine amministrative.

02 26ubaldopagano

© RIPRODUZIONE RISERVATA