Stampa
In: Politiche 2022

09 21 italia sovrana popolareNOCI - L'appello al voto del Partito Comunista di Noci per Italia Sovrana e Popolare in vista delle elezioni politiche del 25 settembre 2022.


Appello al voto

Il 25 settembre il popolo italiano si appresta a esprimere la propria preferenza nelle urne elettorali, evento ormai raro in un Paese avvezzo a governi tecnici che, in altre parole, sono sinonimo di “governi fantoccio” imposti dagli interessi del mercato attraverso la sua espressione politica sovranazionale: l’UE. Ma che Italia si prepara a votare? Un’ Italia sfiduciata, in cui il partito dell’astensionismo vince a mani basse, un’Italia che, già colpita duramente dalle crisi economiche succedutesi negli anni e da altrettante “cure” inefficaci, è stata messa in ginocchio da anni di gestione insensata ed inefficiente della pandemia e che, in ultima battuta, è stata definitivamente affondata con la scellerata scelta di perseguire la strada delle sanzioni contro la Russia, provvedimenti imposti dalla NATO e dalla UE, marionette senza anima degli USA. Ecco perché il 25 settembre ti chiediamo di votare per ITALIA SOVRANA E POPOLARE! Ogni voto per la nostra grande coalizione è un voto a favore della SOVRANITÀ: affinché la politica, e non gli interessi economici dei gruppi finanziari, ritorni a guidare il Paese in autonomia è necessaria la nostra uscita dalla UE e dalla NATO. Ogni voto per la nostra grande coalizione è un voto a favore della RINASCITA ECONOMICA: affinché a trarre il frutto del progresso economico siano i cittadini e non una piccola élite, è urgente una vera pianificazione industriale e la nazionalizzazione dei settori strategici. Ogni voto per la nostra grande coalizione è un voto a favore della SANITÀ: affinché ogni cittadino possa contare su un servizio sanitario pubblico efficiente e veloce, affinché tutti, e non solo le classi più abbienti, possano avvalersi del sacrosanto diritto alla salute, è di basilare importanza investire nella ricostruzione della sanità pubblica e nella sanità di prossimità. Ogni voto per la nostra grande coalizione è un voto a favore della PACE: affinché l’Italia, nel rispetto dell’art. 11 della nostra Costituzione, possa porsi in una posizione di assoluta autonomia decisionale in ambito di politica estera e possa svolgere il cruciale ruolo di mediatrice, è fondamentale fermare l’invio di armi a favore dell’Ucraina e revocare le sanzioni contro la Russia. Ogni voto per la nostra grande coalizione è un voto a favore del LAVORO: perché il lavoro sia una certezza e non una chimera, perché di lavoro si torni a vivere e non a morire, perché il lavoro sia nobilitante e non umiliante, è indispensabile l’abolizione di tutte le norme di precarizzazione dei contratti, la certezza del salario minimo fissato a 1200 euro al mese e il raggiungimento della piena occupazione attraverso il lavoro di cittadinanza. Ogni voto per la nostra grande coalizione è un voto a favore del SOCIALE: perché si ritorni a stabilire l’assoluto rispetto dell’essere umano, inteso come fine del fare politico, è improrogabilmente necessario sviluppare il welfare familiare, implementare fino a 1000 euro l’assegno di invalidità, porre un argine alle pratiche, come la maternità surrogata, che mercificano il corpo. Ogni voto per la nostra grande coalizione è un voto a favore dell’ISTRUZIONE: perché le generazioni future siano formate come esseri umani pensanti e cittadini virtuosi, e non come manodopera acritica, è doveroso rifiutare il modello di scuola-azienda, valorizzare socialmente gli insegnanti e, soprattutto, tornare a investire programmaticamente su scuola, università e ricerca. Ogni voto per la nostra grande coalizione è un voto a favore dell’AMBIENTE: affinché l’ecologismo non sia solo uno slogan e le spese della transizione ecologica non vengano pagate dalle classi sociali più deboli e già duramente colpite dalla crisi energetica, è indispensabile la predisposizione di un piano strutturale per la tutela del territorio e dell’indipendenza energetica. Ogni voto per la nostra grande coalizione è un voto a favore della GIUSTIZIA: perché la legalità sia un valore reale, condiviso e praticato, perché il popolo italiano possa ricostruire la sua coscienza condivisa attraverso la ricostruzione storica del suo recente passato, è doveroso attuare una lotta serrata alle mafie, attuare una riforma organica e popolare della giustizia, porre fine al segreto di Stato sulle stragi e sulle responsabilità interne e internazionali nella “strategia della tensione”. Il tuo voto per ITALIA SOVRANA E POPOLARE è un voto per tutti, è un voto per te.

Firmatari: - Partito Comunista Noci - Francesco Intini (commerciante) - Anna Grazia Recchia (insegnante) - Pino De Grazia (pubblica amministrazione) - Tonino Gabriele (operaio in pensione) - Mario Gabriele (insegnante) - Fabio Tralci (operaio) - Tiziana Addante (assistente sociale) - Francesco Galassi (insegnante) - Rachele Mingolla (casalinga) - Pierangelo Della Corte (operaio) Invitiamo i cittadini a sostenere la lista ITALIA SOVRANA E POPOLARE. Se vuoi che la tua voce abbia più forza, sottoscrivi anche tu questo appello al voto scrivendo a Partito Comunista - Bari

© RIPRODUZIONE RISERVATA