Stampa
In: Regionali 2020
Per il Referendum Costituzionale i nocesi chiamati al voto sono 15.755. Per le Regionali gli elettori sono 17.350

09 20 galloNOCI - Nocesi e pugliesi sono oggi chiamati alle urne per scegliere il proprio presidente di regione ed il rinnovo del consiglio regionale unitamente al referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari. A partire dalle ore 7.00 e sino alle 23.00 di oggi  e poi dalle ore 7:00 di lunedì fino alle ore 15:00 urne aperte nei tre seggi inseriti nei plessi scolastici di “Gallo”, “Positano”, “Pascoli”, che contengono le 17 sezioni dove è possibile esercitare il proprio diritto al voto. 

GLI ELETTORI - Per il Referendum Costituzionale i nocesi chiamati al voto sono 15.755. Per le Regionali gli elettori sono 17.350.

I CANDIDATI PRESIDENTI - Otto sono i candidati alla presidenza della Regione Puglia: Pierfrancesco Bruni (sostenuto da Fiamma Tricolore), , Michele Emiliano, candidato per il centrosinistra con 15 liste a sostegno Partito Democratico, Italia in Comune, Emiliano Sindaco di Puglia, Senso Civico, Con Emiliano, Popolari con Emiliano, Puglia Verde e Solidale, Davvero-Ecologia e Diritti-PAI, Pensionati e Invalidi, Partito del Sud, Indipendenti del Sud, Democrazia Cristiana, Liberali, Sinistra Alternativa),Antonella Laricchia, sostenuta da 2 liste Movimento 5 Stelle, Puglia Futura), Raffaele Fitto, candidato per il centrodestra con 5 liste a sostegno Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Unione di Centro-Nuovo PSI, La Puglia Domani), Nicola Cesaria (Lavoro Ambiente Costituzione), Andrea D'Agosto (Riconquistare l'Italia), Mario Conca (Cittadini Pugliesi-Conca Presidente) e Ivan Scalfarotto (Italia Viva, Scalfarotto Presidente-+Europa, Futuro Verde).  Dalle scorse elezioni sono 50, e non più 78, i consiglieri che vanno ad occupare gli scranni di via via Gentile.

I CANDIDATI NOCESI - Sono in tutto 4 i nocesi candidati consiglieri: - Lucia Parchitelli: Lista “Partito Democratico” con Michele Emiliano candidato Presidente; - Annamaria Gentile: Lista “Italia Viva” con Ivan Scalfarotto candidato Presidente; - Giovanni Gentile: Lista “Emiliano Sindaco di Puglia” con Michele Emiliano candidato Presidente; - Piero liuzzi: Puglia Domani con Raffaele Fitto candidato Presidente.

REGIONALI COME SI VOTA – Vi è una sola scheda di colore arancio in cui è possibile barrare il nome del candidato presidente ed una delle liste che lo sostengono. In più è possibile esprimere una preferenza scrivendo il cognome di un candidato consigliere. Se si barra solo il nome del candidato presidente, il voto non si estende a nessuna delle liste della coalizione; se invece si barra solo il simbolo di una delle liste, il voto si estende anche al candidato presidente ad essa collegata. Infine è possibile esprimere preferenza per un candidato consigliere scrivendone il cognome nell’apposita riga oppure per due candidati della stessa lista ma di sesso opposto. In questo caso il voto si estende sia alla lista che al candidato presidente collegati. Con questo metodo di votazione possono verificarsi situazioni di “voto disgiunto” in cui la scelta del candidato presidente può non collegarsi direttamente con il nome del/dei candidati consiglierei prescelti.

REFERENDUM: IL QUESITO - Il quesito stampato sulla scheda è : "Approvate il testo della legge costituzionale concernente «Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari», approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n.240 del 12 ottobre 2019?". Si vota tracciando un segno di croce sul SI o sul NO. La proposta di legge costituzionale (C. 1585-B cost.) dispone, dunque, per ciascuno dei due rami del Parlamento, una riduzione pari – in termini percentuali – al 36,5 per cento degli attuali componenti elettivi. A seguito della modifica costituzionale muta dunque il numero medio di abitanti per ciascun parlamentare eletto. Per la Camera dei deputati tale rapporto aumenta da 96.006 a 151.210. Il numero medio di abitanti per ciascun senatore cresce, a sua volta, da 188.424 a 302.420 (assumendo il dato della popolazione quale reso da Eurostat).

© RIPRODUZIONE RISERVATA