Stampa
In: SPORT

08 06itonsulaNOCI (Bari) – Otto ore e mezzo di calcio a 7 e beach volley no stop. Due tornei paralleli, ventidue squadre in campo (10 nel campo da beach e 12 nei due campi da calcio “A” e “B”). Maglie addosso con un solo volto stampato sul cuore ed il ricordo di un grande leone che ha saputo combattere fino alla fine. Lo scorso sabato 4 agosto, sotto i riflettori del Dribbling, a distanza di un anno dalla sua scomparsa, Noci ha ricordato Domenico Netti – per tutti "Mengo" – nel segno dello sport, dell’amicizia, della condivisione, del sorriso stampato sulle labbra.

08 06nisieyesweradioNon solo parenti, non solo amici: a ricordare Domenico durante il “Mengo’s Day” organizzato dalla moglie Anna Mansueto, dal fratello Gianluca Netti e da Vito Mansueto e Fabio Ritella non c’erano solo uomini e donne a lui vicino ma chiunque lo avesse conosciuto anche solo per un istante durante le sue battaglie lavorative e sportive. “Quello che ci porta stasera ad organizzare questa manifestazione” ha dichiarato la moglie Anna Mansueto ai microfoni di Yes We Radio e alla presenza del sindaco Nisi (invitata ad animare l’intera serata con musica ed intrattenimento) “non è un lieto evento e vi assicuro che non è la cosa più facile del mondo provare a trasformare il dolore di una perdita in un sentimento che faccia meno male: in speranza e voglia di continuare. Quando ad andarsene è un leone, una persona che ti ha lasciato più motivi per sorridere che per piangere tutto diventa un po' più semplice. L’obiettivo è divertirci così come avrebbe voluto lui”.

I vincitori ufficiali dei due tornei sono state le squadre denominate “Grace” (beach volley) e “I Tonsula” (calcio), ma la vittoria più grande di tutte è stata rappresentata dal sorriso stampato sulle labbra di tutti coloro i quali sono entrati in campo durante i tornei: I ….., Agorà, Grace, Kazan dei pazzi, Smile be happy, Accucchiet, Noci hanball team, Atletico ma non troppo, I revengers, Mo’ Mengo, Anni 80, I tonsula, Latalanta, Birra&talento, Immaturi, Peroni e cannoni, Fisios, Alcolisti non anonomi e tutti i bambini che hanno saputo intrattenersi nel baby parking pensato per l’occasione. Bevande e panzerotti a volontà hanno agevolato i ritmi della manifestazione che, siamo sicuri, verrà riproposta ancora in futuro, per sempre, per ricordare Domenico, per ricordare Mengo.

08 06magliamengoPALLAMANO - La pallamano Noci, nella persona di Ivano Luciani e dei tanti bambini accorsi per eseguire una dimostrazione di gioco guidati da Pasqualino Di Giandomenico, non ha perso l'occasione per regalare ad Anna Mansueto una vecchia maglia di Mengo indossata durante i suoi anni d'attività in squadra. La pallamano rientrava infatti fra le sue più grandi passioni: Mengo gicava con il ricordo di un'altra persona sul cuore. A partire da quest'anno il volto di Mengo sarà sulle maglie della pallamano Noci. 

IL RICAVATO - Il ricavato della manifestazione sarà devoluto alla Casa sollievo della sofferenza di San Giovanni Rotondo, come da desiderio di Mengo.

Fotogallery