Stampa
In: SPORT

05 25 palestre riapronoNOCI (Bari) - Come previsto dal più recente Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, firmato lo scorso 17 maggio, a partire da ieri  anche alle palestre, piscine e i centri sportivi è stata consentita la riapertura. Diverse le scelte delle strutture del territorio nocese: solo alcune, con le dovute precauzioni, ricominceranno immediatamente le proprie attività.

"L’attività sportiva di base e l’attività motoria in genere svolte presso palestre, piscine, centri e circoli sportivi, pubblici e privati, ovvero presso altre strutture ove si svolgono attività dirette al benessere dell’individuo attraverso l’esercizio fisico, sono consentite, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento, a decorrere dal 25 maggio 2020": queste le parole del DPCM firmato lo scorso 17 maggio dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte

Alcune strutture, come Venice Club ASD, Pilates Center e iFitness hanno riaperto sin da oggi garantendo le precauzioni previste dal decreto sopracitato: ingresso di un numero limitato di utenti per volta o su prenotazione, utilizzo vietato o contingentato degli spogliatoi, obbligo di utilizzare dispositivi di protezione individuale come guanti e mascherine e di mantenere una distanza interpersonale di almeno 2 metri, igienizzazione delle mani all'ingresso della struttura e all'occorrenza misurazione della temperatura corporea con termoscanner, disinfezione delle macchine e degli attrezzi dopo ogni utilizzo. Queste sono solo alcune delle disposizioni comunicate all'utenza, atte a garantire lo svolgere dell'esercizio fisico nella maggiore sicurezza possibile.

Altri centri sportivi sul territorio, come Otrè e il Centro Sportivo Lippolis, hanno deciso invece di prorogare l'apertura delle proprie strutture. Il Centro Sportivo Lippolis riattiverà solo il lavoro a corpo libero nelle discipline del fitness, pilates, ginnastica posturale e karate senza l'utilizzo degli attrezzi a partire dal primo giugno. Otrè Wellness Club, invece, riaprirà dal prossimo 3 giugno per adeguarsi ai protocolli di sicurezza della FIN, dello CSEN e dell'INAIL: a tal proposito sono stati distanziati gli attrezzi per garantire una distanza tra gli utenti di almeno 2,5-3 metri.