Stampa
In: Altri sport

02 20 squadra c5 adultiNOCI (Bari) - Quello che era partito come un progetto-pilota, si sta trasformando in una solida realtà. Sono quasi una ventina i partecipanti alla scuola di calcio a5 per adulti, partita a Noci nei primi di novembre scorso e non ancora ultimata. Fautore dell’iniziativa è il giovane allenatore dell'asd Noci C5 Giuseppe Lippolis. «Il progetto – spiega – doveva durare solo pochi mesi ma la straordinaria partecipazione di persone, alcune delle quali provenienti da località limitrofe, ci spinge a proseguire sino alla fine di maggio».

Questa particolare scuola calcio, già attiva a Putignano e Martina Franca da svariati anni, si prefigge lo scopo di far avvicinare giovani e adulti alla disciplina del calcio a5 molte volte messa in secondo piano dal più blasonato calcio (a11). Il livello è obbligatoriamente dilettantistico ma ciò non significa che non si rispettino tutte le norme in merito alla sicurezza dei giocatori partecipanti. A Noci la scuola di calcio a5 per adulti annovera presenze di giocatori nati dal 1967 al 1994 che ogni mercoledì e venerdì si incontrano al palaFiore per le sedute di allenamento sportivo condito da sano divertimento.

02 20 c5adulti allenamentoNella seduta seguita da noi mercoledì sera, i ragazzi, sotto la guida di mister Lippolis, hanno differenziato il lavoro in aerobico e atletico. Dall’altra parte Simone De Marinis, in qualità di preparatore dei portieri, allenava uno dei giocatori-allievi. Poi tutti in campo sul parquet del palaFiore a divertirsi con una partitella da 25 minuti. «Qui si respira un’aria di festa – ci spiega il mister – i ragazzi (il più adulto ha 48anni) non sono solo assidui frequentatori degli allenamenti, ma hanno addirittura creato un gruppo affiatato che nutre sentimenti d’amicizia». Da dove deriva il successo dell’iniziativa? «Penso – risponde Lippolis – che sia stata una situazione combinata dove al pari di cifre assolutamente modeste, che comunque hanno permesso di acquistare il vestiario e stipulare l’assicurazione, si dà la possibilità di giocare nella formula indoor (al coperto) presso il palazzetto dello sport. Questo ha indotto molte persone a partecipare».

Ora lo sguardo è volto al futuro prossimo: chiusura dell’anno scolastico a fine maggio, e ripresa della scuola ad ottobre con miglioramenti sia sotto il profilo atletico che didattico. Non è esclusa la possibilità di un torneo interno.

02 20 c5adulti partita

© RIPRODUZIONE RISERVATA