Pubblicità

Pubblicità pub noci24 01

Pubblicità Assinotar 2017 luglio 1

NOCI24.it

Quotidiano on-line della città di Noci (Bari)

- -

04-24-NIcola-IntiniNOCI (Bari) - Con questa intervista comincia il nostro viaggio tra i protagonisti della Montedoro con l’obiettivo di raccontare le storie di chi si è avvicinato al fantastico mondo del running. Dedichiamo questa prima intervista al dirigente Nicola Intini, braccio destro del presidente Stefano Bianco e presenza importante all’interno della società. La prima domanda, d’obbligo, è legata alle motivazioni che lo hanno spinto a cominciare a correre. "Le motivazioni per cominciare a correre sono sempre tante e spesso personali – ci ricorda Intini".

"Si corre per stare bene con se stessi, per trovare una giusta valvola di sfogo allo stress quotidiano, per competere con i propri amici, per portare in giro in Italia e all'estero il nome di Noci stampato sulla propria maglietta. La flessibilità di questo sport è estrema: si può correre sulla spiaggia, per strada, in campagna, tra i boschi; e non importa quanto sei forte, nel gruppo ci si aspetta e ci si rispetta; fino alla gara successiva, dove ognuno da il meglio di se ed, alla fine, cronometro alla mano, c'è spazio per gli sfottò.

Sono dirigente della Montedoro da diversi anni. Nel 2004 ho esordito nella mia prima gara podistica a Modugno; in tutti questi anni quello che non è mai mancato nella nostra società è l'entusiasmo, sia che si vinca, sia che si perda. Nella vita sportiva di ogni podista c’è sempre un’esperienza che non si può dimenticare e che resta nella memoria. Quale è stata quella di Nicola?

L'esperienza più bella è stata sicuramente la Maratona di New York, in cui corri con migliaia di persone provenienti da tutte le parti del mondo, immerso in uno scenario indimenticabile fatto di luoghi, colori e persone. La Montedoro è una grande famiglia guidata dal Presidente Bianco. Sono numerosi i progetti che la squadra ha in serbo per la diffusione del podismo, soprattutto nell’ottica di un progressivo radicamento tra i giovanissimi. Su questo Intini è molto chiaro ed auspica una maggiore sensibilità tra gli attori istituzionali locali. Uno degli obiettivi più importanti della Montedoro è far nascere il settore giovanile anche nella nostra città; far appassionare a questo sport ragazzi e ragazze che potrebbero diventare i futuri "Stefano Baldini" dell'atletica italiana. Il podismo è uno sport duro che fa crescere, con sentimenti di correttezza e rispetto reciproco, come uomini e come atleti. Occorre tanta sensibilità da parte delle istituzioni locali che permettano di dotare Noci delle idonee strutture ed impianti per la pratica in sicurezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta tramite Facebook

 

trovo aziende

Dalla prima pagina

Pubblicità

Pubblicità

Dulciar Natale 2017

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

Ginevra
Pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Pubblicità

La pubblicità

Chi è on-line?

Abbiamo 143 visitatori e nessun utente online

SERVIZI

sezione-auguri sezione-vendesi sezione-necrologi

 
 
master-noci24-ballottaggio
promemoria

CONTRATTI DI QUARTIERE II

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 1-4-2004

Avvio lavori P.zza Garibaldi: 11-4-2012

Fine lavori P.zza Garibaldi: 30-4-2013

Approvazione convenzione: 15-07-2014

Avvio lavori per le case: ???

Sono trascorsi:

 

MUSEO DEI RAGAZZI

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 30-11-2005

Primo stralcio: 7-06-2011

Secondo stralcio: 7-04-2014

Avvio Terzo stralcio: 29-12-2015

Conclusione Terzo stralcio: ???

Sono trascorsi:

 

Twitter

PUMS

 

Il progetto: cosa prevede

Avvio del bando: 19-12-2014

Affidamento: 8-09-2016

Sito web dedicato al PUMS: 17-09-2016

Chiusura prima fase del PUMS: 22-12-2016

Adozione ed attuazione PUMS: ???

Sono trascorsi:

 

Facebook