Stampa
In: Calcio a 11

09 22 seconda categoria azzurriNOCI (Bari) - Il calcio a11 nocese ripartirà dalla seconda categoria. Il Noci Azzurri 2006, grazie al "bacino d'utenza, alla storia calcistica e alla cospicua tifoseria" (comunicato FIGC), ha ottenuto dalla federazione la possibilità di poter partire non dall'ultima, bensì dalla penultima categoria del calcio a11 dilettantistico.
Una bella soddisfazione per il presidente Giuseppe Sabatelli, il mister Franco Palazzo, la squadra e la società, che attendono ora di conoscere il girone e le sue avversarie, nonché anche il calendario di questa prima esaltante stagione.
Sull'erbetta del "De Luca Resta" torneranno giovani glorie del calcio a11 nocese come Daniele Recchia, Vito Mangini, Vittorio Matarrese, Giammarco Lucia e Antonello Donatelli (forse anche Paolo Laera, ma nulla ancora di confermato) insieme ad altri giocatori, dal vivaio azzurro o d'esperienza. Un mix di livello per una matricola, che potrebbe dire la sua già da questo campionato del grande ritorno.

09 22 prima amichevole noci azzurriTrapelano anche i nomi di Luigi Conte Junior dal New Team calcio a5 e Antonio De Masi dal Trulli&Grotte calcio a11 tra i confermati del gruppo biancoverde, che nei prossimi giorni completerà la rosa con tutti i tesseramenti mancanti.
"Si sta formando questo nuovo gruppo, mix tra giovani e giocatori esperti" - commenta mister Palazzo, reduce dalla vittoria del campionato lo scorso anno con la Juniores azzurra e confermato con la prima squadra. "I ragazzi si stanno impegnando tantissimo e io sono contento di far parte di questo progetto: ce la metterò tutta, con la massima umiltà, per far si che sia una stagione importante per noi.
Siamo consapevoli che siamo matricola e che la strada sarà molto lunga, però siamo orgogliosi di poter essere il gruppo storico che fa ripartire il calcio a noci".
Per quest'ultimo punto, il mister putignanese non ha dubbi: il merito è tutto della società Noci Azzurri 2006.
"Faccio i complimenti alla mia società e a tutti i dirigenti per quest'altro obiettivo raggiunto: scuola calcio d'elite, juniores vincitrice l'anno scorso e quest'anno iscrizione in seconda categoria.
E soprattutto, per aver riportato a Noci il calcio a11 e se ci guardiamo intorno, di società organizzate così o che ci mettono tutto questo impegno, ce ne sono poche".

Il Noci azzurri ha rinunciato alla sua squadra di calcio a5 quest'anno per poter dedicare energie al nuovo progetto e ovviamente a tutti i suoi giovanissimi, che avranno l'onore di giocare per una scuola calcio d'elite, dopo l'importante riconoscimento di qualche mese fa da parte della FIGC.
"Per la società è una grossa responsabilità, ma siamo consapevoli a cosa andiamo incontro e siamo pronti a far bene" - commenta il presidente Sabatelli. "Confidiamo molto sull'aiuto di tutti, infatti a breve apriremo una campagna abbonamenti, nella speranza di ottenere buone risposte".