Stampa
In: Calcio a 11

12 16 noci azzurri vs santa ritaNOCI (Bari) - Il Noci Azzurri di Seconda Categoria chiude il suo 2018, nonché il girone B di andata, con una amara sconfitta, sia per le modalità in cui è stata incassata e sia per la caratura dell'avversario, il Santa Rita, fanalino di coda del raggruppamento.
Un atteggiamento sbagliato quello degli azzurri secondo il loro mister, Franco Palazzo, che ne se assume le responsabilità ed è subito pronto a ripartire alla grande per l'obiettivo dei primi 5 posti in classifica.
Dopo la sconfitta di domenica 16 dicembre, in casa, per 2-1, il suo Noci è terzo parimerito con il San Giorgio a 3 punti, inseguito a -2 dal New Banana Club Ceglie: dal 6 gennaio, per il ritorno, dovrebbe esserci però il nuovo asso nella manica azzurro e cioè il talento nocese classe '91, Sergio D'Onghia, che dopo una parentesi di un anno nel Futsal Noci, torna al suo primo grande amore, con somma gioia dei tifosi nocesi.

Domenica, al "De Luca Resta", la sensazione che sarà una partita difficile la si ha sin dai primi scampoli di partita, nonostante il vantaggio iniziale azzurro. Il bomber Daniele Recchia, infatti, porta in vantaggio i suoi, ma la gioia dura poco e infatti arriva il gol di Silvestro, presunto autogol azzurro. Gli azzurri non fanno loro la partita, ma si avvicinano più pericolosamente alla porta, mentre gli avversari cercano di guadagnare tempo e spazio, accusando qualche fallo di troppo.
A poco dalla fine, però, il fallo da rigore è per gli azzurri, dopo atterramento di Daniele Recchia ed è proprio il nocese a prepararsi la palla sul dischetto per batterlo: tira, ma la conclusione non è fredda e cinica e infatti non trova il 2-1.

I tifosi nocesi incitano il giocatore e la squadra a riprendersi per trovare la vittoria, ma nel secondo tempo l'epilogo è triste: arriva infatti il raddoppio del Santa Rita con Bondi e fino al triplice fischio finale, gli azzurri non riescono ad agguantare almeno il pareggio.
"Domenica si è sbagliato l'atteggiamento, si è pensato che potesse essere una gara facile e il responsabile sono soprattutto io". È il mea culpa di mister Palazzo, raggiunto dai nostri microfoni a fine partita.
"L'obiettivo resta quello di restare più in alto possibile in classifica: siamo in 6 squadre per le prime 5 posizioni e per questo non dobbiamo commettere errori come domenica. Mi auguro di recuperare presto i vari infortuni che abbiamo, il capitano Paolo Laera, Vito Mangini, Giammarco Lucia che ha un piccolo problema fisico e il nostro nuovo acquisto Sergio D'Onghia e avere tutti a disposizione".

12 20sergiodonghiaSergio D'Onghia, appunto, ex gioiellino del vivaio nocese, vicino al calcio professionistico da più giovane con il Lecce e ora totalmente dedito al suo paese e ai suoi risultati sportivi. "Sergio è un lusso per questa categoria, meriterebbe di giocare in categorie più importanti: un giocatore spettacolare e un ottimo acquisto per la nostra rosa già buona. inoltre lo sto conoscendo da tutti i punti di vista ed è una persona fantastica".