Stampa
In: Calcio a 11

Stemma-Sport-NociNOCI (Bari) - Giorni fa si presentava come voce, ma si sa, le dicerie possono avere un fondo di verità, le difficoltà dello Sport Noci, infatti, società di calcio a11 militante in Promozione, si son tramutate in chiusura dell'associazione sportiva per difficoltà economiche della stessa. La squadra non risulta iscritta al prossimo campionato 2013-2014, le cui iscrizioni sono scadute lunedì, rinuncia così al titolo in Promozione, ma va oltre, chiudendo i battenti della società, nonostante le proposte per salvarla.

La notizia arriva in maniera attesa, ma allo stesso tempo spiacevole, portando con sè un'avventura felice, breve, ma vincente che in poco tempo aveva riportato in alto Noci nel calcio a11 e tanto ancora poteva fare. Come in tante altre società in questo periodo storico, le difficoltà economiche hanno frenato la corsa: davanti alla minaccia di "naufragio" erano arrivate proposte di salvataggio da parte di una cordata di imprenditori nocesi desiderosi di entrare in società, insieme a Sebastiano Quiete e al neo assessore allo sport Paolo Negro, fervidi sostenitori dell' 'operazione salvezza' e fino a venerdì scorsa la soluzione rimaneva possibile, ma da venerdì a lunedì, termine ultimo per le iscrizioni al campionato, l'evoluzione degli eventi ha decretato la definitiva chiusura della società.

Il presidente De Tommasi insieme al suo direttivo ha quindi ritenuto fosse meglio mettere un punto alla storia della sua società, nata dalla volontà di un gruppo di amici di riportare Noci tra i binari del calcio a11 di valore, dato il passato glorioso biancoverde e di talenti nocesi ne abbiamo visti diversi in questi anni, tutti riuniti nel club appena chiuso. Loro stessi non possono non essere a conoscenza della fine della società, un amore calcistico che non potrà continuare a Noci, almeno per ora: per la maggior parte della squadra si apre ora l'ipotesi o certezza Putignano, che potrebbe essere ripescato proprio in Promozione, insomma la loro corsa proseguirà, ma con altri colori, almeno per ora.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA