Stampa
In: Calcio a 5 femminile

01 17 angela girardi new team noci copiaNOCI (Bari) - Le biancoblu non sbagliano al rientro in campo domenica 15 gennaio per la 15a giornata del girone C di serie A femminile (con una partita rinviata causa neve): il Vigor San Cataldo (provincia di Caltanissetta) arriva al palaFiore con pochi cambi a disposizione di mister Calabrò e con un bagaglio tecnico inferiore rispetto alle avversarie, se non per la forte coppia Linda-Ofelia Buggea, che dà filo da torcere alle nocesi.


Buoni segnali arrivano dalle giovanissime di casa New Team, in particolare Vitale e Girardi, quest'ultima new entry del mercato di dicembre, di appena 16 anni, con un'esperienza in nazionale under17 alle spalle e il sogno di vestire ancora la maglia italiana: sicurezza, un pizzico di sfrontatezza, ma soprattutto talento che la portano a chiudere il primo match in biancoblu con due assist-gol (di cui uno proprio per Vitale) e una rete.
Non delude la Rodriguez, marcatrice e pedina fondamentale anche in questa partita con ben 4 reti a segno sulle 6 totali da parte delle padrone di casa. Ripecorriamo insieme le tappe salienti della partita, anche attraverso la nuova voce di Angela Girardi.

Palazzetto come al solito gremito per seguire l'unica squadra di calcio a5 femminile nocese nel suo campionato.
PRIMO TEMPO - Il tifo viene subito ripagato con Rodriguez che trova la prima rete nei primi 5' di gioco.
Gigante aggancia bene in area, ma nel girarsi si fa chiudere; sulla ribattuta ci prova capitan Tinelli ma Medico tra i pali dice no.
Fa il suo ingresso allora proprio la Girardi, all'esordio ufficiale in maglia biancoblu ed è subito show con progressione perfetta e veloce sulla destra, in situazione di contropiede e passaggio millimetrico e preciso per Vitale che ha libertà e spazio per mettere dentro il 2-0.
Passa pochissimo tempo ed è ancora la spagnola ad andare in rete, con un'azione da solista delle sue che mette a tacere avversarie e spalti.
Il divario tecnico tra le due compagini è evidente, ma le ragazze di Calabrò guidate dalla forte coppia di gemelle Buggea tenta nel suo piccolo di fare il suo gioco: arriva così la prima rete per il Vigor, su azione rocambolesca in area, dove Fiorenza riesce a spuntarla superando Balestra e l'opposizione in extremis di Girardi; difesa non ineccepibile in questo caso quella delle nocesi, che hanno da questo momento in poi un piccolo black out.
Palla fantasma al centro, avversaria, ma nessuno devia in rete per il 2-3 e mister D'Ippolito chiama preventivamente il time out per ridestare le sue.
Si torna in campo con le nocesi ancora in sofferenza, impegnate a difendersi dai tentativi avversari, fino al 2-3 di Linda Buggea che suona il campanello d'allarme per il risultato: il gol arriva su conclusione svirgolata dopo assist al centro, ma Balestra è spiazzata.
Reagiscono allora le padrone di casa con Gigante che fa suonare il palo con una punizione delle sue, dal centro, prima che la palla rimbalzi involontariamente su Sportelli proprio nel momento di deviare in porta un assist di Rodriguez.
Ofelia Buggea si becca il giallo per fallo su Gigante, ma l'ultimo episodio degno di nota del primo parziale è il 3° gol della spagnola, dopo dialogo con Gigante e soluzione di tiro vincente, nonostante una leggera deviazione di Medico.

SECONDO TEMPO - Si riparte con Rodriguez, Girardi, Fatiguso, Di Turi e Balestra tra i pali per il Noci, mentre mister Calabrò schiera Medico in porta, Ofelia Bugea, Fiorenza, Carruba e Scarandino.
Rodriguez cerca di dare subito fastidio, ma viene chiusa da ben 3 avversarie e non riesce ad uscirne in maniera vincente.
Le Buggea, insieme in campo ora, danno filo da torcere a Balestra e co., con difese sulle ripartenze efficaci, progressioni, controllo sui lanci lunghi e conclusioni interessanti.
Gigante cerca il primo gol di giornata, ma non inquadra, prima che la conclusione di punta di Vitale dopo ottima azione non venga deviata per un pelo dalla traiettoria in rete: applausi meritatissimi per la giovanissima siciliana.
Il match si addormenta un po' in questo momento e neanche le nocesi si rivelano impeccabili dinanzi a un avversario inferiore.
Il risveglio avviene ancora una volta con Rodriguez che si lancia insieme a Girardi in contropiede e viene servita dalla fredda e cinica tarantina per il 5-2; dopo due assist-gol è la giovanissima di casa Real Statte a trovare finalmente la sua rete personale, con il suo tiro di punta che si infila alle spalle di Medico per il 6-2 finale che vale il temporaneo quinto posto in classifica per la New Team Noci a 20 punti, a ridosso della zona play off.

"Per essere il primo match è andata bene!" commenta Girardi. "Penso che la squadra possa arrivare in alto, bisogna ancora lavorare e soprattutto sacrificarsi."
Parole obiettive e mature quelle della 16enne della New Team, arrivata dal Real Statte di serie A elite alle biancoblu per crescere, giocare e fare esperienza, come sostenuto anche dal suo ex coach, Marzella: "Con il nuovo mister mi trovo bene, con la squadra idem. I miei obiettivi personali sono far bene e vestire un giorno la maglia azzurra." Non sarebbe la prima volta per lei, dopo il raduno under17 in Portogallo per le migliori italiane di categoria.
L'anno scorso per la giovanissima tarantina è arrivata la consacrazione in un quarto di finale scudetto tra Real Statte e Montesilvano e quest'anno c'è l'approdo in New Team per trovare spazio, migliorare e costruire tassello dopo tassello la giusta esperienza per i suoi obiettivi. 
Il talento e la bravura non mancano, con buona pace del Noci e di tutto l'ambiente biancoblu, nonché di chi potrà guardare e applaudire dagli spalti, Noci24 compreso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA