Stampa
In: Calcio a 5 femminile

05 02 puro bio fuori dai play off

NOCI (BARI) – L'ultimo match di campionato della puroBIO Cosmetics Noci è un ulteriore riprova di quanto nello sport anche un secondo possa essere decisivo per cambiare le sorti di una partita, ma anche di un'intera stagione.
Sono precisamente 4 i secondi di fuoco che hanno sovvertito una papabile vittoria delle nocesi in un pareggio che ha favorito l'avversario diretto alla corsa play off, il Fiberpasta Chiaravalle, nella partita di domenica 29 aprile in casa delle avversarie.
A 4 minuti dalla fine, sul 6-3 per il Noci, le anconitane recuperano in poche azioni due gol, ma è il sesto fallo di Fatiguso a regalare loro un prezioso tiro libero, trasformato da Fattori nel 6-6 che consegna al Fiberpasta il biglietto per i play off e fa sfumare invece l'ambizioso obiettivo per le nocesi.
“È mancata la voglia di raggiungere questo prestigioso traguardo – commenta mister D'Ippolito a fine partita – un traguardo che, sicuramente, era alla nostra portata”. (foto di Sara Tinelli)

Le nocesi, che partivano dal 6° posto in classifica, a -2 punti dall'ultimo posto utile per i play off, si giocavano a Chiaravalle il tutto per tutto per continuare a sognare.
È ancora Gallo a difendere la porta biancoblu, insieme a Sportelli, Colantuono, De Brito e Gigante, nel roster di partenza.
Sono le nocesi ad andare in vantaggio con De Brito, ma il primo parziale vede avanti le anconitane, per 3-2, con il gol del -1 di Valluzzi che tiene vive le speranze per il secondo tempo.

Il piglio delle ospiti e la voglia di aggredire il risultato si vede tutto nei successivi 20' minuti, con il pari di Fatiguso e il gol dalla distanza di Colantuono, che fanno solo da preambolo alla doppietta di Sportelli, per il temporaneo 6-3 mantenuto fino a 4 minuti dalla fine.
È qui che le nocesi si rilassano un po', mentre le anconitane spingono ancora verso Gallo e trovano il -2 di Fattori; complice una deviazione del portiere biancoblu, anche Catena riesce ad andare a rete e la situazione comincia così a farsi seriamente complicata per le ragazze di mister D'Ippolito, già al quinto fallo commesso in questa frazione di match.
Fatiguso sottovaluta la cosa e si concede un'infrazione, che potrebbe costare casa alle sue, a 4'' dalla fine del match, fin ora a favore delle nocesi e del passaggio ai play off: è  tiro libero ed è Fattori a incaricarsi dell'ultima possibilità per le sue di passare al turno successivo del campionato e non sbaglia, tra la disperazione di Gigante e co., che salutano così il traguardo, visto da vicino per un abbondante secondo tempo.

“Nell’ultima partita abbiamo dato tutto e non ho nulla da recriminare afferma mister D'Ippolito.  “Abbiamo dimostrato che siamo capaci di giocare e ribaltare il risultato dal 3-1 al 3-6. Abbiamo commesso delle leggerezze che ci sono costate care, conseguenza di un gruppo giovane e ancora inesperto. A parte alcune assenze fondamentali, è mancata la voglia di raggiungere questo prestigioso traguardo che, sicuramente, era alla nostra portata. Avremmo dovuto metterci più cuore per andare lontano e, forse, avrei dovuto far trasmettere loro l’importanza di quello che ci stavamo giocando”.

Il mister tarantino si prende la sua parte di responsabilità per l'amaro pareggio, che sa di sconfitta, dell'ultima giornata di campionato, ma, con la sua riconferma per la prossima stagione, l'unica data per certa in ambiente biancoblu, è già pronta a ripartire per costruire qualcosa di solido e vincente per il prossimo anno.
“Il mio augurio è quello di fare sempre meglio e di migliorarsi ogni stagione” e la prossima biancoblu sarà nuovamente in serie A2, ma con la convinzione di aver visto la massima serie da vicino e di averla persino sfiorata, dopo 2 anni di militanza in questo campionato.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA