Stampa
In: Calcio a 5 femminile

03 24 purobio vs manfredonia 2000NOCI (Bari) - A 3 partite dalla fine del campionato, compresa quella di sabato 24 marzo, la puroBIO Cosmetics Noci è a +5 dall'inseguitrice Futsal Molfetta.
Il Noci, chiamato domenica a ospitare l'ostico Manfredonia 2000, aveva l'obbligo di vincere per poter mantenere il distacco e fare un passo decisivo verso la promozione diretta in serie A e così è stato: una partita abbastanza noiosa e soporifera quella andata in scena al palaFiore, destata da pochi tentativi interessanti, maggiormente nocesi e dalla bella conclusione all'angolino alto di Antonella Intini, che ha regalato alle compagne l'importante +3.
Ora, con tutti gli scongiuri possibili da parte delle biancoblu, il prossimo match a casa del Futsal Nuceria, in caso di vittoria, farebbe scoppiare la festa nocese. (foto di Sara Tinelli)

Il Manfredonia si presenta con 6 giocatrici di movimento e 2 portieri al palazzetto nocese, quindi con le risorse centellinate per affrontare il match.
Nonostante ciò, la prima a cercare il gol è subito Russo, ma il Noci risponde pronto con Moraca: Palumbo, però, dalla porta dice "no" alla sua conclusione di esterno, dopo contropiede di Gomez al 5' circa.
La partita si addormenta già nei primi minuti. Colantuono ci prova, di punta, a sorprendere il portiere, che devia in angolo. Sicuramente c'è più costruzione  da parte del Noci.
Gomez smuove un po' la situazione, con tentativo personale a centro area, sulla linea e fa sollevare il boato dagli spalti.
Piccolo dissapore tra mister Monopoli e i tifosi nocesi contro l'avversaria D'Amato, rea di cadere a terra più volte, al minimo tocco: l'arbitro, però, riprende giustamente la reazione dell'allenatore biancoblu.
Grande occasione per Russo, che supera la marcatura e quasi dribbla anche Balestra, ma il portiere nocese è pronta a sottrarle la palla, prima che sia troppo tardi. Anche il Manfredonia evita un gol quasi sicuro di Gigante, servita bene al centro area e sola.
Il primo tempo finisce così, a reti inviolate.

Nel secondo parziale è già brivido nei primi minuti, con palo di Quarta, servita da Moraca: il suo doppio tentativo di conclusione non va. 
Si susseguono leggeri infortuni per le avversarie, che compromettono la loro partita, ma il Manfredonia stringe i denti e porta avanti la partita, che torna a essere poco movimentata.
La sveglia la suona Intini che, con soluzione personale, trova l'angolino alto al 13'.
Mister Portovenero sceglie allora il 5° di movimento con Rubal, ma è Moraca, miglior marcatrice del Noci in questo campionato, a essere pericolosa: prima sorvola la traversa con gran conclusione dalla distanza e poco dopo ci riprova ancora con conclusione personale.
Ancora grande Balestra che intercetta sul secondo palo Rubal, che stava per mettere dentro la sfera, senza problemi. Russo salva le sue dal pallonetto di Moraca a porta vuota e conferma così l'1-0 di misura, necessario al Noci per continuare a sognare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA