Stampa
In: Calcio a 5 maschile

03 06 francesco notaristefano noci c5NOCI (Bari) - Un anno da dimenticare per il Noci C5, per quanto riguarda la guida della squadra.
Dopo l'esonero di mister Piangivino lo scorso novembre, a favore del dirigente ed ex calciatore, Gianvito Carucci, a marzo è quest'ultimo ad abbandonare la panchina, in un momento delicato per la squadra.
Insieme a lui, lascia la società e il  suo ruolo da dirigente e assistente dell'allenatore anche un altro ex biancoverde di lungo corso, Tonio Palattella.
Sarebbero "motivi personali" a spingere i due a lasciare la loro storica società e la guida della squadra, ma resta comunque l'inspiegabilità di una scelta improvvisa e con il gruppo in lotta per i play off di C2.
Ora sarà il giocatore Francesco Notaristefano a guidare i compagni dalla panchina e sabato è anche arrivata la prima vittoria di carattere, contro il Carovigno di zona play off.

03 06 noci c5 vs carovignoMentre i suoi ragazzi si imponevano per 4-3, sabato 2 marzo, al palaFiore, con la strepitosa "mina vagante" Alessio Pace, vera spina nel fianco degli avversari e assist man del match, si consumava l'ennesimo cambio di rotta nel Noci C5 del presidente Giandomenico D'Elia.
"Possono capitare anni di turbolenze" commenta il patron. "Carucci e Palattella hanno motivato la loro scelta con motivi personali e quindi dichiaro semplicemente quanto detto da loro. 
A fine anno tireremo le somme, ma per me l'errore è stato fatto in estate, all'inizio, non di certo durante l'anno".

I biancoverdi si trovano così, a distanza di 4 mesi, a un altro cambio di panchina, seppur Gianvito Carucci non fosse propriamente mister, ma dirigente prestatosi alla causa.
Anche adesso, a 5 match dalla fine, la nuova guida è un calciatore, alla sua prima esperienza da allenatore: Francesco Notaristefano, appunto, guiderà fino alla fine i suoi compagni, mettendosi anche a disposizione come giocatore di movimento.
Un caso raro, ma non nuovo nel mondo del futsal.
E che ha già sortito i suoi buoni frutti.

La reazione della squadra, sabato 2 marzo, è stata infatti lampante e si è percepita la carica ricevuta dai ragazzi proprio dalla panchina del neo “mister” Notaristefano.
“I ragazzi sono carichi, nonostante tutto e i play off sono matematicamente raggiungibili, quindi ci proviamo fino alla fine” commenta D’Elia.
Sabato sarà nuovamente casalinga, contro la capolista indiscussa Itria Football Academy: una partita difficile da affrontare, dato il momento societario, ma che potrebbe tirar fuori, ulteriormente, la voglia di riscatto dei biancoverdi, distanti 5 punti dalla zona play off.



© RIPRODUZIONE RISERVATA