Stampa
In: Pallavolo

05 22 deco domus in b2NOCI (Bari) - Sono passati tre giorni dalla storica conquista della B2 da parte della Deco Domus Noci di serie C femminile, la prima promozione nella prima serie nazionale italiana per la pallavolo nocese.
Un coronamento perfetto per una stagione travolgente per mister Perrone e le sue biancoverdi, in cui è stato vinto tutto il possibile: girone B da imbattute con 26 vittorie su 26 partite e un bottino di 77 punti totali, Coppa Puglia e infine promozione in B2, raggiunta ai play off contro l'Adriatica Volley Trani, prima del girone A.
Abbiamo raccolto i ricordi più belli e le emozioni di 3 dei protagonisti di questa grande cavalcata, uno per ogni comparto della famiglia Deco Domus: la società, rappresentata dal team manager Orazio Colonna, lo staff tecnico, rappresentato dal giovanissimo mister in seconda, Francesco Ritella e la squadra, rappresentata dal libero di Salerno, Miriana Sibilia. 

 05 22 orazio colonna deco domus nociORAZIO COLONNA, TEAM MANAGER: "Dovendo descrivere il ricordo più bello di quest'anno mi tornano in mente quattro fotogrammi nitidi, ognuno a suo modo importante. Il primo è la partita di andata a Copertino, dove il calendario ci ha posto subito di fronte una avversaria fortissima. Anche se eravamo solo alla seconda giornata di campionato, in quella occasione ho percepito le prime sensazioni di che gran bel gruppo stavamo costituendo. Il secondo è la partita di ritorno contro il Tuglie dove, dopo aver sfiorato il fondo e aver quasi pregustato il sapore amaro della prima sconfitta, ho visto la squadra cambiare atteggiamento all'improvviso e portare a casa una importante vittoria.

Gli ultimi due fotogrammi sono la fantastica giornata di volley che Noci ha offerto alla regione intera in occasione dell'organizzazione delle final four di coppa Puglia e la partita contro il Trani nella finale play-off di ritorno, al termine della quale, in un mix di lacrime e sorrisi, abbiamo finalmente potuto festeggiare per essere riusciti a compiere l'impresa che ci eravamo prefissati sin dall'inizio della stagione. (foto di Sara Tinelli)

Per noi la Deco Domus Noci rappresenta una grande famiglia, un gruppo in cui siamo riusciti a trasmettere, grazie al profondo impegno di tutti, ma principalmente di Giuseppe e Vincenzo Mastropasqua, la voglia di essere uniti, la forza di credere in quel che si fa e il coraggio di voler lanciare sempre il cuore oltre l'ostacolo, anche quando la montagna da scalare è altissima e la sfida al limite dell'impossibile".

05 22 ritella mastropasqua genovesi deco domusFRANCESCO RITELLA, MISTER IN SECONDA: "Il ricordo più bello indubbiamente è stato il punto di bagher fatto dal capitano Ester Genovesi, all'andata, contro il Copertino, che ha determinato la vittoria della partita. Una delle più avvincenti e sentite del campionato.
La Deco Domus Noci invece per me è come una seconda famiglia. È come essere a casa. Sono circondato da persone a cui sono legato sia affettivamente che lavorativamente. Dei professionisti nel campo e degli amici nella vita.
Una società stabile e affidabile che mi permette di svolgere al meglio il mio lavoro e di portare avanti la mia più grande passione!". (in foto da sx Ritella, il ds Mastropasqua e capitan Genovesi, ph. Pierangelo Rizzi)

05 22 miriana sibilia e compagne deco domus nociMIRIANA SIBILIA, LIBERO: "Il mio ricordo più bello è stata la finale di Coppa Puglia contro Copertino, il primo obiettivo stagionale raggiunto: ricordo l'ansia che avevamo, volevamo vincere a tutti i costi! E poi gli abbracci di gioia e i sorrisi frutto di tanti sacrifici!
La Deco Domus Noci per me rappresenta la mia seconda casa, una seconda famiglia: mi hanno sempre aiutata e capita, non potevo chiedere di meglio!". (in foto da sx Laneve, Tritto, Genovesi, Corallo, Bruno e Sibilia, ph. Pierangelo Rizzi)

© RIPRODUZIONE RISERVATA