Stampa
In: Pallavolo

01 23 gvn prima partita

NOCI - Finalmente domenica 24 gennaio parte la stagione della neonata Grotte Volley Noci al “PalaFiore” di Noci contro la formazione campana della Givova Fiammatorrese.


Dopo mesi di rinvii dovuti al Covid-19 la Grotte Volley Noci nata quest’estate dalla consociazione tra Real Volley Noci e Grotte Volley Castellana scenderà in campo per disputare la prima giornata di questo difficile campionato di B1 femminile nel Girone E1 formato da 6 squadre che sono:Grotte Volley Noci, Givova Fiammatorrese, Europea 92 Isernia, Lu.Vo Barattoli Arzano, Maestro ICT Stabiae e Ares FLV Cerignola.
La pandemia ha costretto a dividere il girone E in E1 ed E2. L’E1 è il girone che contiene la GVN e l’E2 con squadre siciliane e calabresi.
Le ragazze allenate da Mister Massimiliano Ciliberti si sono allenate molto per farsi trovare pronte per l’inizio di questo campionato. La speranza è quella di crescere e di poter finire questo campionato con l’incubo interruzione che è sempre dietro la porta.
Il direttore generale Francesco Leone ha fatto il punto della situazione alla vigilia dell’esordio di campionato.


Come procede il lavoro e che clima c'è nella squadra a una settimana dall'inizio del campionato?
"Lo staff tecnico guidato da mister Ciliberti e la squadra stanno lavorando molto bene, con professionalità e impegno. Non è stato sicuramente facile riprendere la preparazione dopo lo stop ma tutte le ragazze si sono fatte trovare pronte e la nostra società è felice di poter lavorare con questo ottimo team. Finalmente dovremmo esserci per l'avvio del campionato, con la Fiammatorrese non sarà un esordio facile ma dobbiamo essere fiduciosi e positivi di poter ottenere tutti insieme i primi tre punti"

Temete ulteriori stop da parte del Governo e della Fipav?
"Il timore c'è. Sarebbe una catastrofe economica, visto anche il grande sforzo delle società per seguire le norme anti-Covid, e sportiva. Speriamo di non dover tornare indietro e di poter affrontare l'intera stagione"

© RIPRODUZIONE RISERVATA