Stampa
In: Notizie da Noci

11 12 Dannidelmaltempo.jpg2NOCI (Bari) - Le previsioni non si sono purtroppo smentite e la furia del maltempo, come preannunciato, si è violentemente abbattuta dalla tarda serata di ieri 11 novembre su tutta la Puglia. Noci è fortunatamente da annoverarsi tra le città in cui non si sono verificati gravi danni. Disastrosa la situazione in altre zone della Puglia.
Un’ordinanza del sindaco Domenico Nisi ha predisposto per la giornata di oggi la sospensione del mercato settimanale e la chiusura di tutte le scuole, in via precauzionale. La stessa decisione è stata attuata anche da altri sindaci della Regione.

(Foto FB: Francesco Tinelli) 

Sulla Sp237, che collega Noci a Putignano, un albero di grandi dimensioni è crollato a causa delle fortissime raffiche di vento. Nessun danno a persone, dato che al momento del crollo, la carreggiata era fortunatamente sgombra. Per il resto, a parte qualche vaso precipitato da balconi e terrazzi e mastelli della differenziata smarriti perché trascinati dal vento, a Noci non si sono verificati gravi danni.

Decisamente più critica la situazione in altre zone della Puglia. A Bari è stato pesantemente danneggiato Palazzo Mincuzzi, uno dei simboli del Capoluogo Pugliese. Una pesante lastra di vetro si è infatti staccata dall'edificio, affittato attualmente alla Benetton, abbattendosi in strada. Anche in questo caso la si sarebbe potuta sfiorare la tragedia, ma la fortuna ha voluto che nessun passante percorresse la strada al momento del crollo. Ad Adelfia, una violenta tromba d’aria ha provocato il crollo delle luminarie allestite in occasione della festa patronale di San Trifone. Immagini apocalittiche arrivano dal materano, dove fiumi di acqua e fango si sono riversati nelle strade. Tra i molteplici allegamenti, anche quello di un pronto soccorso. Ad Altamura, le raffiche di vento hanno fatto sbandare uno scuolabus che si è incrinato sul ciglio di una strada ed è stato fatto prontamente  sgomberare. Secondo le previsioni, le precipitazioni e le raffiche di vento sono di gran lunga in attenuazione, ma è bene essere ugualmente molto prudenti.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA